Home Cronaca Riso avvelenato, moria di piccioni a Lavinio Stazione: la denuncia

Riso avvelenato, moria di piccioni a Lavinio Stazione: la denuncia

668

Di seguito la sconcertante testimonianza di un cittadino sulle possibili cause della moria di piccioni a Lavinio.

“E da un pò di tempo – ci scrive un cittadino – che notavo dei piccioni morti nei pressi del passaggio sotto il cavalcavia dello Zodiaco (si notavano all’interno della proprietà della supermercato di zona, del centro sportivo e lungo il tratto che i cittadini percorrono nell’andare dal centro Zodiaco verso la Nettunense ed il centro di Lavinio). Poi sono salito sul cavalcavia tramite le scalette e guardando attentamente ho notato altri piccioni distesi (morti) sotto i piloni che sorreggono lo stesso cavalcavia. La cosa più allarmante è scoprire che in questi ultimi giorni, si sta intensificando la moria ed il conseguente ritrovamento in terra di carcasse di inermi ed indifesi piccioni. Di questo ne avevo già parlato con un mio amico, il quale mi ha riferito, del continuo ritrovamento di riso poggiato sul muretto che regge la ringhiera che divide la Conad dal passaggio dei pedoni sotto il cavalcavia. Oggi ricordandomi ciò mentre facevo le foto e video del misfatto, ho notato su quel muretto dei mini impasti di riso ed altro secchi (che ho raccolto in pezzo di carta) e più avanti nei pressi del pilone con i due piccioni morti sul muretto ho trovato un bicchiere in plastica pieno di quel pastone (che avevo appena trovato e raccolto) umido e con un cucchiaino in plastica dentro. A quel punto avevo la certezza che qualche criminale che non ama gli animali, si stava preparando per disseminare altro cibo avvelenato, ma avendo notato qualche passante arrivare ha preferito desistere, lasciando sul posto quel bicchiere di veleno. La cosa più grave è che quel passaggio pedonale è molto frequentato da bambini (che potrebbero toccarli quei bocconi avvelenati, mentre cani e gatti, potrebbero mangiare sia i bocconi che le carcasse di piccioni. IL SOTTOPASSAGGIO DEL CAVALCAVIA, ORMAI E’ DIVENTATO UN PERICOLO MORTALE PER ANIMALI ED UOMINI. Prima di fare ritorno a casa, sono andato al supermercato a parlare con la direttrice, alla quale ho spiegato la situazione che indirettamente trova coinvolti anche loro, visto il tutto,(carcasse di piccioni, pastoni avvelenati e riso in chicchi sparso lungo il muro interno Conad nei pressi delle scale del cavalcavia) quindi l’ho esortata di avvisare l’Asl ed i Vigili Ubani e di effettuare un eventuale controllo del territorio, tramite le telecamere che hanno installate tutt’intorno al centro commerciale. La Direttrice è stata gentile, mi ha ringraziato e mi ha assicurato che avrebbe fatto tutto ciò che era nelle sue possibilità. Comunque prima di andare via gli ho lasciato il bicchiere con il pastone umido avvelenato e quello secco per consegnarlo alle autorità affinché possano effettuare delle approfondite analisi (una parte di ciò me lo sono tenuto per me per consegnarlo alle autorità affinché possano effettuare delle analisi, nel caso che vada perso il materiale consegnato alla direttrice Conad). IL SOTTOPASSAGGIO DEL CAVALCAVIA,ORMAI E’ DIVENTATO UN PERICOLO MORTALE PER ANIMALI ED UOMINI, per cui vorrei lanciare un appello rivolto a tutti i pendolari che passano sotto al cavalcavia: PER IL BENE DI TUTTI OSSERVATE BENE SE VEDETE QUALCHE PERSONA CHE EVENTUALMENTE DISSEMINA NEI PRESSI DEL PASSAGGIO PEDONALE SOSTANZE ALIMENTARI SOTTO FORMA DI PASTONI UMIDI E RISO CERCARE DI FERMARLI ED EVENTUALMENTE SEGNALARLI ALLE AUTORITA’.