Home Cronaca Senza tetto alla stazione di Padiglione, un cittadino chiama i Servizi sociali

Senza tetto alla stazione di Padiglione, un cittadino chiama i Servizi sociali

728
La stazione di Padiglione

E’ un cittadino di Anzio e Nettuno a fare presente che, da qualche settimana, la sala d’aspetto della stazione ferroviaria di Padiglione – Anzio è occupata, specialmente nelle ore notturne, da due persone senza fissa dimora.

“Faccio fatica a scrivere queste righe – ci spiega – perché non voglio accanirmi contro due persone che cercano riparo al freddo della notte ma, per mille motivi,  non è nemmeno  giusto  che si faccia finta di nulla. Chiedo all’Ufficio che segue i servizi sociali del Comune di Anzio, chiedo all’Assessore competente, di trovare una sistemazione a queste due persone, con l’eventuale supporto di un’associazione locale dedita a questi scopi. Anzio è una città turistica, in molti parlano di bandiere blu e di bandiere verdi. Non credo faccia un buon servizio alla città di Anzio il fatto che la sala d’aspetto di una delle più importanti stazioni ferroviarie della città sia di fatto inservibile ed occupata in modo improprio. I quartieri di Sàcida-Padiglione di Anzio e di Sandalo di Nettuno, che si affacciano sulla stazione di Padiglione,  sono già due quartieri difficili; il parcheggio della stazione di Padiglione necessita da tempo di una riqualificazione. Nessuno  sente il bisogno di aumentare il degrado del quartiere”. “Questa segnalazione verrà fatta anche a RFI – Rete ferroviaria italiana, competente per la stazione, che non ha un indirizzo di posta elettronica a cui fare questo tipo di  segnalazioni”. Qualche anno fa un cittadino straniero senza fissa dimora, ad appena trent’anni è deceduto per il freddo proprio mentre dormiva alla stazione di Padiglione.