Home Attualità Nettuno – Dragaggio al Porto, il Comune vieta l’accesso in spiaggia

Nettuno – Dragaggio al Porto, il Comune vieta l’accesso in spiaggia

1105

L’amministrazione comunale di Nettuno guidata dal Sindaco Angelo Casto ha emesso un’ordinanza per salvaguardare la pubblica incolumità e vietare la balneazione durante il tempo occorrente per il dragaggio del canale di accesso dell’avanporto del porto turistico Marina di Nettuno, negli ambiti di propria competenza ed in virtù della legge che disciplina i luoghi di lavoro, dispone quanto segue: autorizza la Marina di Nettuno al dragaggio del canale di accesso e dell’avamporto del porto turistico, ed al ripascimento morbido della sabbia proveniente dal dragaggio stesso degli arenili posti a levante del porto prospicienti il Santuario di Santa Maria Goretti, per una movimentazione complessiva di circa 10.000 metri cubi. I lavori saranno portati avanti dal 25 gennaio e fino al 31 marzo, esclusi i fine settimana e per tutto il periodo è stata disposta l’interdizione alla balneazione, all’elioterapia, al transito e alla sosta sull’arenile in prossimità del Santuario. Alla Marina di Nettuno spa, in persona dell’Amministratore delegato Ugo Nuzzi, è fatto obbligo di adottare tutte le misure necessarie ad evitare danni a persone e cose. L’area interessata dovrà essere posta in sicurezza mediante recinzione con nastro ben visibile e con specifiche segnalazioni e sarà cura della Soc. “ Marina di Nettuno C.N. s.p.a.” vigilare in qualità di responsabile, nonché datore di lavoro in virtù dei dettami sulla sicurezza previsti dalla normativa vigente. Si dovrà, altresì adottare ogni precauzione al fine di evitare rischi per l’ecosistema circostante e qualsiasi forma di inquinamento al pubblico demanio marittimo. Nell’area in oggetto sarà consentito l’accesso esclusivamente ai mezzi meccanici autorizzati dalla Marina di Nettuno per il livellamento dei cumuli di sabbia atti al ripascimento. L’Amministrazione comunale è sollevata da ogni responsabilità per eventuali danni, azioni o molestie a persone e cose che possono derivare per effetto della presente e si riserva di revocarla in qualsiasi momento dietro semplice comunicazione.