Home Cultura e Spettacolo One night stand in Osaka, nelle immagini di Umberto Stefanelli di Anzio

One night stand in Osaka, nelle immagini di Umberto Stefanelli di Anzio

82

pHOTogeisha One night stand in Osaka, nelle immagini di Umberto Stefanelli fotografo di Anzio. Le immagini all’interno della Rassegna Roma Fotografia 2020 l’antica arte dello Shibari che inaugurerà a Roma il prossimo 27 febbraio alle 19 presso la Muef Art Gallery, spazio espositivo dedicato alla fotografia e alle sperimentazioni nel contemporaneo, la mostra fotografica di Umberto Stefanelli dedicata all’antica arte dello Shibari.

Ventiquattro immagini scattate in 12 ore. A fare da cornice un piccolo locale di Minami ed un love hotel di Osaka, al centro il corpo come tela bianca su cui comporre, seguendo regole precise, il dipinto di corda e pelle.

Figure avvinte ad una fune che si librano nel vuoto, movimenti perfettamente coordinati per rimanere in equilibrio. Un intreccio di corpi e canapa, realizzato attraverso l’uso di nodi, seguendo le forme geometriche che ricordano un’altra antica arte giapponese, quella dell’ikebana, che da sempre sta a significare sensualità, vulnerabilità e forza come elemento fondamentale della composizione floreale. Nelle immagini tutto il fascino di una tradizione centenaria in equilibrio tra l’arte marziale dell’hojojutsu e la “pittura della primavera” (in giapponese shunga), ispirata al più celebre stile del “mondo fluttuante” ukiyo-e. Dello Shibari, vera e propria arte della composizione dei corpi, Umberto Stefanelli svela la grazia, la raffinatezza, la sensualità e l’armonia degli intrecci geometrici delle corde che avvolgono meravigliosamente le curve e le rientranze naturali dei corpi. “Siamo una ventina di spettatori a godere di un’atmosfera Kitsch che rimanda ad alcuni film di Almodovar. La Mama prepara la submissive: la corda inizia il suo cammino sul corpo, la Mama è veloce… una serie di nodi che hanno dell’impossibile. La luce è scarsa, il flash è un sogno e la possibilità di movimento è ridotta a zero, ma inizio a scattare.” (Umberto Stefanelli – Photogeisha).

Cresciuto artisticamente a New York e Tokyo, dove ha vissuto per diversi anni e dove ha perfezionato il suo modo personalissimo di fotografare, Umberto Stefanelli ha esposto a New York, Rochester, Minneapolis, Chicago, Tokyo, Atami, Parigi, Roma, Milano, Firenze, Napoli, Torino, Brescia, Vienna, Lishui, Shangai. Le sue opere sono conservate nel Polaroid International Museum Usa, nel Museo Nazionale della Fotografia di Brescia, nella Galleria Civica di Modena, nel CIFA – Centro Italiano della Fotografia d’Autore, nel Museo della Fotografia di Lishui – Cina, nello Shanghai Duolun Museum Of Modern Art ed in altre collezioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali.

Da giugno 2009 ha iniziato, su www.umbertostefanelli.com, un progetto di narrazione tra immagini e parole che è tuttora in corso. pHOTogeisha One night stand in Osaka, che andrà avanti fino al 14 marzo, sarà uno degli eventi di spicco della prestigiosa Rassegna Roma Fotografia 2020, che prevede, all’interno di spazi pubblici e privati della Capitale, la partecipazione di grandi nomi della fotografia internazionale che terranno workshop, talk, incontri e dibattiti con il pubblico. Umberto Stefanelli terrà presso la MUEF Art Gallery, nella giornata del 7 marzo dalle 18,30, un talk aperto al pubblico ad ingresso gratuito, in cui spiegherà la genesi della mostra.

pHOTogeisha One Night Stand in Osaka – Immagini di Umberto Stefanelli
MUEF Art Gallery
Via Angelo Poliziano 78/b Roma
dal 27 febbraio al 14 marzo dal martedì al sabato 11/13.30 -15,30/19,30
Inaugurazione giovedì 27 febbraio dalle 19 alle 22
Ingresso Gratuito
Project Manager: Sergio Emiliano
Ufficio Stampa e Comunicazione: Stella Maresca