Home Politica Lavori rinviati sulla Litoranea Ardeatina ad Anzio, tutta colpa degli arresti in...

Lavori rinviati sulla Litoranea Ardeatina ad Anzio, tutta colpa degli arresti in Comune

Slitta al 15 ottobre l'inizio dei lavori per il completamento della sistemazione della Litoranea Ardeatina ad Anzio, lato mare e lato monte, nel tratto compreso tra il Lido Garda e Via Fanciulla d'Anzio. Si tratta di un'opera da circa due milioni di euro,

1083

Slitta al 15 ottobre l’inizio dei lavori per il completamento della sistemazione della Litoranea Ardeatina ad Anzio, lato mare e lato monte, nel tratto compreso tra il Lido Garda e Via Fanciulla d’Anzio. Si tratta di un’opera da circa due milioni di euro, finanziata in gran parte dalla Regione, che prevede la realizzazione di marciapiedi, pista ciclabile, arredo urbano, illuminazione a led, con l’importante riqualificazione del parcheggio pubblico, all’altezza del Centro Trasmissioni dell’Esercito, che sarà anche attrezzato con le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

I lavori dovevano obbligatoriamente iniziare entro il 21 aprile, ma con una nota del Comune del 26 marzo l’Amministrazione Bruschini ha richiesto l’autorizzazione alla proroga del termine per l’avvio del cantiere. Autorizzazione arrivata a maggio con l’ufficializzazione sul bollettino ufficiale della Regione.

Tutta colpa delle procure di Latina e Velletri, che hanno messo in atto una serie di arresti in Comune che di fatto hanno lasciato sguarnito il settore che avrebbe dovuto mandare avanti l’iter. C’è stato poi una “difficoltà di attivazione delle procedure di gara presso la Stazione unica appaltante Anzio – Ardea” il cui responsabile è stato trasferito a dicembre e sostituito solamente a gennaio. La Regione ha concesso altri 5 mesi per perfezionare gli atti e far aprire i cantieri.