Home Cultura e Spettacolo Il Rotary contro la Violenza di Genere: premiati gli studenti del Picasso

Il Rotary contro la Violenza di Genere: premiati gli studenti del Picasso

134

Il Rotary a Scuola contro la Violenza di Genere: riconoscimenti per gli studenti del Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio.
Il Rotary International si è da sempre occupato dei giovani e della loro formazione. Già nel 1949 il Consiglio Centrale del Rotary propose il motto “Ogni rotariano esempio per i Giovani” e dal 1950 il “Servizio ai Giovani” è stato uno degli obiettivi dichiarati da tutti i Presidenti del Rotary International.
L’aiuto ai giovani è da molti anni un aspetto importante delle attività dei rotariani perché i giovani sono una forza benefica dotata di grande dinamismo.
Grazie all’avvocato Massimiliano Santaiti del R.C. Roma Circo Massimo, ideatore del progetto, e grazie al sostegno del Rotary Distretto 2080, il R.C. Costa Neroniana ha potuto proporre al Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio la realizzazione del programma.
Studenti, docenti e dirigenti del Liceo si sono resi subito disponibili ed hanno aderito entusiasticamente.
Con modalità e linguaggio a portata delle giovani generazioni si è cercato di far conoscere a scuola i valori della legalità, con particolare enfasi sul tema della violenza di genere. Il team che ha strutturato il progetto ha incontrato gli studenti. Avvocati e psicologi hanno edotto i giovani sul tema della violenza, in particolare quella commessa dagli uomini sulle donne, e sono state fornite loro indicazioni specifiche di ordine legislativo, giuridico, sociale e psicologico con la rielaborazione delle tematiche e degli aspetti emotivi coinvolti. È stata altresì spiegata la metodologia del “Role Playing”, in quanto il progetto mirava ad un ampio coinvolgimento degli studenti che, anziché passivi ricevitori di notizie ed informazioni, diventano protagonisti.
Il processo educativo si è incentrato sulla predisposizione di un “processo simulato” per un caso di violenza di genere, un caso vero, uno dei tanti seguiti dall’avv. Massimiliano Santaiti. Agli studenti sono stati assegnati i ruoli per la simulazione che si è svolta il 27 aprile scorso. Due magistrati, quattro avvocati rotariani e tre psicologi rotariani hanno partecipato interpretando i loro rispettivi ruoli professionali.
Il Rotary ha una grande peculiarità: quella di basarsi sulle capacità professionali di ogni rotariano. Queste capacità vengono messe a disposizione della comunità ed identificano i service.
Abbiamo moltissime professionalità all’interno dei nostri Club ed è esattamente quello che è stato dimostrato in occasione della realizzazione di questo progetto.
Il 13 maggio alla presenza del Governatore Gabriele Andria, del sindaco di Anzio Candido De Angelis e di numerose autorità rotariane ha avuto luogo la premiazione dei giovani che si sono meglio distinti nella composizione “Lettera al carnefice”. I tre classificati ex aequo sono: Edoardo Ghirelli, Aurora Malatesta e Nicole Marie Trama.
La commissione ha voluto esprimere le congratulazioni a tutti i partecipanti che sono stati sorprendenti per la profondità d’animo, la sensibilità ed il coinvolgimento dimostrati nei loro elaborati.
È stato un intervento a favore dell’educazione delle giovani generazioni, nella convinzione che il miglioramento del livello culturale, dell’educazione civica e dei valori di legalità di ogni singola persona si riflettano in positivo sulla società tutta.