Home Politica Operazione a Corso Italia, il Sindaco: “Lo Stato c’è, grazie a polizia...

Operazione a Corso Italia, il Sindaco: “Lo Stato c’è, grazie a polizia e Prefetto”

"Lo Stato c'è ed è presente, sul campo, per contrastare la criminalità organizzata, al servizio di tutti i cittadini perbene che rispettano le regole del vivere civile".

445

“Lo Stato c’è ed è presente, sul campo, per contrastare la criminalità organizzata, al servizio di tutti i cittadini perbene che rispettano le regole del vivere civile”.
Sono le prime parole del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento all’operazione, coordinata dal Commissariato di Polizia, avviata all’alba di ieri mattina, per riportare ordine e sicurezza nel Quartiere Anzio Due, presso le palazzine di Corso Italia. Controlli a tappeto, perquisizioni negli edifici trasformati come base per lo spaccio, sequestri, fermi, nel blitz dei numerosi Agenti impegnati, con volanti, mezzi ed un elicottero che, dall’alto, ha monitorato costantemente il Quartiere, nel corso dell’operazione guidata dal Dirigente del Commissariato.
Il Sindaco, Candido De Angelis, venerdì scorso, era intervenuto, con estrema determinazione, nel corso del Comitato per l’Ordine della Sicurezza, coordinato dalla Prefettura di Roma, per lanciare il messaggio di aiuto, finalizzato a  contrastare la criminalità organizzata in alcune aree “particolarmente sensibili del territorio”.
“Colgo l’occasione – prosegue il Sindaco De Angelis – per ringraziare il Prefetto di Roma, con tutti i suoi Collaboratori, il dottor Sarnari e tutti gli Uomini e le Donne del Commissariato di Anzio che, questa mattina, hanno restituito la dignità ad un Quartiere, vittima in passato delle scelte scellerate del Comune di Roma. Andiamo avanti in questa direzione, è la prima richiesta dei cittadini di Anzio”.
Nel corso del blitz di questa mattina, inoltre, la Polizia Locale del Comune di Anzio ha sequestrato numerosi veicoli sprovvisti di documenti per la circolazione.