Home Cronaca Tragedia a Cisterna, Carabiniere spara alla moglie, uccide le figlie e si...

Tragedia a Cisterna, Carabiniere spara alla moglie, uccide le figlie e si suicida

Tragedia a Cisterna dove un Carabiniere in servizio a Velletri ha sparato questa mattina alle 5 alla moglie di 39 anni, dalla quale si stava separando da 4 mesi. Poi il sequestro delle figlie di 13 e 7 anni, uccise prima che l'uomo si togliesse la vita

1591
I carabinieri
Antonietta con le piccole Alessia e Martina

Tragedia a Cisterna dove un Carabiniere in servizio a Velletri ha sparato questa mattina alle 5 alla moglie di 39 anni, dalla quale si stava separando da 4 mesi,  con la sua arma di ordinanza e poi si è barricato in casa con le sue due figlie. In un primo momento è stata comunicata la morte della donna. In realtà le sue condizioni sono gravissime e dopo le prime cure al Goretti di Latina è stata trasferita in eliambulanza al San Camillo di Roma. Tre ferite allo stomaco per lei che non è stata ancora dichiarata fuori pericolo.

Nove ore di sequestro per le due figlie di 13 e 7 anni, poi alle 13 l’ultimo contatto con i mediatori dei carabinieri. Alla fine la tragica scoperta. L’uomo di 44 anni, appuntato scelto dei carabinieri sospeso per due anni quando era ad Aprilia e tornato in servizio a Velletri, ha ucciso le due bambine e poi si è tolto la vita.