Home Sport Calcio Eccellenza finale playoff – Cuore Anzio, battuto il San Donato Tavarnelle in...

Eccellenza finale playoff – Cuore Anzio, battuto il San Donato Tavarnelle in dieci

1865

Una prestazione tutta cuore e coraggio per l’Anzio che vince 2-0 la finale di andata dei playoff di Eccellenza contro il San Donato Tavarnelle, nonostante abbia giocato in dieci per un’ora e un quarto.

Più Anzio che San Donato Tavarnelle nel primo tempo di questa finale di andata dei playoff che valgono la promozione in Serie D. Proteste in casa Anzio al 10’ per una trattenuta a due passi dalla porta di Collacchioni su Paolo Loria non ravvisata dall’arbitro. Poche le occasioni di gol, ma l’Anzio ha costantemente il pallino di gioco in mano e si rende pericolosissimo al 27’ con il delizioso servizio di Di Pietro dalla destra che pesca al limite dell’area Lauri che prende la mira e di sinistra spaventa Mandorlini con un tiro che si spegne di un soffio a lato. Basta un attimo, però, e la partita rischia di cambiare. Al 29’ palla persa da D’Amato a centro campo. Saccà si lancia verso l’area sostenuto da Cubillos. Pucino è solo a difendere Rizzaro e stende al limite Saccà. Rosso per lui con Catanzani corre subito ai ripari togliendo Dell’Accio e inserendo Bispuri, con Lauri che si sposta al centro della difesa al posto di Pucino e il numero 16 che si piazza a centrocampo al fianco di capitan Guida.

L’inferiorità numerica non spaventa l’Anzio che torna in campo più deciso che mai e passa subito in vantaggio. Al 4′ cross dalla sinistra di D’Amato che viene deviato da Mesimovic. La traiettoria supera Mandorlini. Inutile il tentativo disperato di Frosali di evitare la rete.

Al 19′ pericoloso il San Donato con Saccà che in area protegge palla e conclude a rete, ma sulla sua strada trova la straordinaria risposta di Rizzaro che si distende e devìa la sfera. Al 28′ è Gherardoni che ci prova da fuori, ma Rizzaro mette in angolo con i piedi. Al 33′ invece è un cross di Vanni che tocca la traversa a spaventare l’Anzio. Passano due minuti e l’Anzio scaccia fatica e fantasmi. Incursione sulla sinistra di Fatati che entra in area, aspetta l’uscita di Mandorlini e lo supera con un delizioso pallonetto.

Il ritorno in Toscana si giocherà domenica con l’Anzio che dovrà fare a meno di Barile diffidato e ammonito in questa finale di andata.