Home Sport Baseball I tifosi spingono alla vittoria il Nettuno Baseball City all’esordio in IBL

I tifosi spingono alla vittoria il Nettuno Baseball City all’esordio in IBL

Nettuno vince all'esordio con Parma. Stasera in scena il monte nettunese. Ieri prima del match premiazione per il San Giacomo Under12

1986
Foto Instagram Seba Fontana

Esordio vincente per il Nettuno Baseball City che batte Parma, davanti ad uno Steno Borghese vestito a festa con migliaia di tifosi, nella prima partita della stagione con il punteggio di 7-4. Prima del playball spazio ai ragazzi dell’under12 della Polisportiva San Giacomo vittoriosa al Torneo delle Province. Agli ordini del manager Massimo Sellaroli e dei coach Massimiliano Pecci e Claudio Caldarelli, e ai dirigenti Massimiliano Zazza e Pamela Parisi, quelli che si spera saranno i campioni nettunesi del futuro ossia: Alessandro tremila, Matteo Mattone, Andrea Caldarelli, Lorenzo Orlandi, Manuel Zazza, Lorenzo Garsia, Matteo Marucci, Daniele Peri, Valerio Respingo, Alessio Muzi e Gabriele Pierini.

Il primo lancio di rito della stagione è stato effettuato dal vicecampione olimpico di Pechino nel Tiro A Volo Francesco D’Aniello, con a ricevere una bandiera dello storico Nettuno, ossia Bruno Laurenzi, e alla presenza, come promesso, del presidente dell’Angel Service e del Nettuno Baseball City Salvatore Masala e del Sindaco Angelo Casto.

Una vittoria importante quella registrata dal Nettuno perché arrivata all’esordio (e si sa: “chi ben comincia è a metà dell’opera”), perché è stata sconfitta una diretta contendente per l’accesso ai playoff e perché giunta in una situazione di emergenza. Out per questa prima partita, infatti, erano il capitano Giuseppe Mazzanti, Renato Imperiali e Stefano Giannetti, con Sparagna, al rientro dopo un lungo periodo di inattività, adattato in prima base e Nick Davenport a ricevere.

Sul monte nettunese Ronald Uviedo che si è resto protagonista di una prestazione altalenante, a dimostrazione che la migliore condizione deve ancora arrivare con gli stranieri giunti a Nettuno solo la settimana scorsa. Dopo il vantaggio nettunese al secondo attacco grazie alle valide di Luna e Giordani e due lanci pazzi, Uviedo subisce un pesante calo al quarto dove Parma lo punisce pesante. Con un out Deotto batte valide. Bennetti colpisce una bella linea a sinistra con Luna (in terza per Mazzanti) che in tuffo si cimenta in una presa da Major League e assiste in seconda, con la palla che sfugge dal guanto di Sellaroli e dà il via allo show parmense. Un lancio pazzo porta anche Bennetti in posizione punto e poi arrivano tre doppi in fila di Mirabal, Zileri e Martinez per il 4-1 ospite.

Il Nettuno reagisce e dopo aver sprecato una buona occasione nella parte bassa del terzo (doppio Bermudez; texas di Colagrossi e battuta in doppio gioco di Luna dopo l’out a inizio ripresa di Retrosi) ribalta tutto al quarto inning. Giordani apre con la sua seconda valida della giornata e avanza sull’errore di Benetti. Dopo il K Sparagna, Sanchez (non una gran serata per lui) passa in base Davenport. Andrea Sellaroli mette giù un gran bunt e arriva in base grazie anche ad un errore di Maestri. A basi cariche arriva il singolo di Mercuri che vale il 3-4 e segna la fine della gara di Sanchez che lascia il posto sul monte a Gonzalez. Il rilievo parmense si presenta con un K a Retrosi e poi passa in base intenzionalmente Bermudez. Sul piatto si presenta Colagrossi che con le basi cariche impatta una gran battuta a sinistra che svuota le basi e vale il 6-4. Nella corsa in prima, però, il giovane interno nettunese si infortuna al quadricipite destro ed è costretto a lasciare il campo.

Uviedo riprende il controllo della partita lasciando da parte la palla veloce e giocando sui fili con cambi e curve. E’ la mossa vincente per imbrigliare il lineup parmense che si spegne. Nel match spazio anche all’altro lanciatore straniero del Nettuno, lo statunitense Ethan Carnes, e a Yuri Morellini che firmerà la salvezza.  All’ottavo arriverà anche il punto del definitivo 7-4 con la base ball di Pratali a Sparagna a basi cariche. Stasera si replica al Borghese con gara2 con il City che presenterà un monte di lancio nella gara degli ASI completamente nettunese con Andreozzi, Simone e Taschini.