Home Sport Volley Nettuno maschile e femminile, tutti i risultati del fine settimana

Volley Nettuno maschile e femminile, tutti i risultati del fine settimana

41
Pizzamore Onda – Volley Zagarolo 3-2 (25-27, 25-19, 18-25, 27-25, 15-11)

La Pizzamore Onda dà continuità al successo ottenuto settimana scorsa in trasferta contro la Polisportiva Cali Roma XIII e, sfruttando il fattore campo, batte anche il Volley Zagarolo al Pala Quattro Casette nel giorno dell’Immacolata, valido per l’ottava giornata, al termine di un match combattutissimo e prolungato al tie-break (25-27, 25-19, 18-25, 27-25, 15-11). Partono forte le padroni di casa, che tuttavia si divorano il primo parziale sprecando 4 set point sul 24-21 e si ritrovano a inseguire, pervenendo comunque al pareggio dopo il secondo set. Lo Zagarolo rimette la testa avanti nel terzo ed è vicino a portare a casa il bottino pieno nel quarto, ma la reazione neroniana è feroce e consente di impattare ai vantaggi sul 2-2. Inizio di quinto set spaziale per la formazione casalinga, in grado di mettere in fila un break di 8-0 che annichilisce le avversarie, capaci di accorciare nel finale ma ormai troppo distanti per tentare un clamoroso ribaltone. Grande gioia a fine partita per la compagine guidata da mister Garzi, che commenta raggiante: “Queste ragazze hanno dimostrato per l’ennesima volta di non mollare mai, siamo una squadra che forse pecca in fisicità e potenza ma non caratterialmente. Oggi abbiamo saputo approfittare delle carenze di uno Zagarolo presentatosi qui non in perfetta forma, le ragazze sono state fantastiche a crederci fino alla fine e meritatamente premiate al termine di un incontro combattuto. Nel finale di tie-break potevamo forse gestire con un po’ più di freddezza, ma va bene così. Sono contento di come stanno andando le cose e della bravura nel saper sfruttare le opportunità quando ne abbiamo l’occasione”. Per la Pizzamore Onda sono due punti d’oro in chiave salvezza, mentre prosegue la striscia nera dello Zagarolo, al quarto k.o. consecutivo.

 
 
IL PUNTO SULLA SERIE D

Serie D femminile: Onda NettunoLife – Prometeo 0-3 (19-25, 12-25, 24-26)
Che sulla carta fosse una partita complicata lo si sapeva guardando la classifica, ma contro il Prometeo, nel match valido per l’ottava giornata di Serie B, l’Onda Nettuno Life rimedia una pesante sconfitta a domicilio per 0-3 (19-25, 12-25, 24-26) che fa scivolare la squadra all’ottavo posto in classifica. Le ‘ondine’ provano a dar fastidio alla terza della classe con un primo set combattuto, fino allo strappo finale delle ospiti. Non c’è storia invece nel secondo parziale, mentre nel terzo e ultimo set le biancazzurre vendono cara la pelle, cedendo solo ai vantaggi. Nervoso a fine partita il tecnico Gianluca Rotelli: “Sono rammaricato perché stiamo attraversando un momento dove non riusciamo ad esprimere il nostro gioco dal primo minuto di gara. Faccio autocritica perché probabilmente non riesco a trasferire alle ragazze i giusti concetti”. Delusione anche per Gioia D’Ambra, protagonista comunque di una prestazione positiva, soprattutto in battuta: “Peccato per come si è concluso il terzo set, saremmo potute rientrare in partita ma i miei ace non sono bastati. Dobbiamo crescere ancora molto dal punto di vista caratteriale, specie nell’approccio alla partita. Personalmente devo prendere più coraggio, lo stop forzato dello scorso anno non mi consente ancora di ingranare al massimo, ma resto fiduciosa per l’immediato futuro”.
Serie D maschile: Anzio Pallavolo – Apsia Vbc 0-3 (22-25, 17-25, 12-25)

L’Anzio Pallavolo non riesce a dare continuità alla vittoria conseguita lo scorso weekend sul campo della Polisportiva Roma 7 e cede in casa 0-3 (22-25, 17-25, 12-25) nel match contro l’Apsia. Eppure, contro la quarta in classifica, non è tutto da buttare per la formazione di Emanuele Esposito, come conferma il tecnico nell’intervista post-gara: “Il risultato è pesante per chi lo legge senza aver visto la partita, ma per due set abbiamo sfoderato probabilmente la nostra miglior prestazione stagionale. Sono soddisfatto del gioco contro una squadra forte, un po’ meno per alcune sviste arbitrali che hanno contribuito a penalizzarci oltremodo. Non sono questi gli appuntamenti dove dobbiamo strappare a tutti i costi quei punti che ci servono per salvarci. I ragazzi se la sono giocata a viso aperto contro una formazione decisamente più quotata, dando continuità al lavoro settimanale che stiamo portando avanti con serietà in palestra”. Il mister ha concesso spazio a tutti gli effettivi a sua disposizione, a conferma della volontà di portare avanti un percorso di crescita per i tanti giovani presenti in rosa.