Home Sport Volley maschile e femminile, tutti i risultati degli incontri nel weekend

Volley maschile e femminile, tutti i risultati degli incontri nel weekend

Buona anche la seconda per Tonino Colapietro sulla panchina dell’Antica Braceria Anzio Pallavolo: nella nona giornata del campionato

30

SERIE C MASCHILE, ALTRO 3-0 PER MISTER COLAPIETRO

USD Sales – Antica Braceria Anzio (23-25, 17-25, 21-25)

Buona anche la seconda per Tonino Colapietro sulla panchina dell’Antica Braceria Anzio Pallavolo: nella nona giornata del campionato maschile di Serie C, la formazione neroniana bissa il 3-0 del turno precedente sconfiggendo in trasferta, con le stesse proporzioni di punteggio, l’USD Sales (23-25, 17-25, 21-25). Eppure il test per i biancazzurri si presentava – e così si è rivelato sul campo – molto più impegnativo per intensità e valori tecnici dell’avversario. Primo set di sofferenza, giocato punto a punto e risolto solo a un soffio dai vantaggi; più agevoli gli altri due parziali, nonostante i capitolini siano stati in partita per almeno tre quarti di match. Il tecnico non ha nascosto la sua soddisfazione a fine partita, pur consapevole dei miglioramenti che attendono ancora i suoi ragazzi: “Di fronte avevamo una squadra tecnica – la premessa di mister Colapietro – ma noi siamo stati bravi a rimanere concentrati per fare la nostra partita. Nel primo set abbiamo palesato più di qualche problema in ricezione e in battuta, anche se quest’ultima, dopo essere stata croce, si è rivelata delizia nello sviluppo del match, grazie agli ottimi filotti di Alex Skoreiko. Ho trovato dei miglioramenti, proprio perché stavolta il test era più impegnativo, ma anche lacune su cui lavorare: dobbiamo sfruttare meglio le nostre qualità a muro, stiamo lavorando da due settimane su questo. Con più muri all’attivo, abbinati alle nostre qualità in attacco, sono sicuro che ci divertiremo”. Prossimo turno al Pala Quattro Casette contro il Green Volley: “Squadra pericolosa, è la mina vagante del girone. Non dimentichiamo che sono gli unici ad aver sconfitto la capolista Genzano. La stiamo già studiando, dovremo fare molta attenzione”.

SERIE C FEMMINILE, VITTORIA ESTERNA PER L’ONDA VOLLEY

Casalandia Dream Team Roma – Onda Volley Estate 2-3 (23-25, 25-17, 15-25, 26-24, 10-15)

Prosegue il momento positivo dell’Onda Volley Estate, vittoriosa anche in trasferta sul campo del Casalandia Dream Team Roma, nella nona giornata del campionato di Serie D. Una partita importantissima nell’economia della classifica, presentatasi come autentica sfida salvezza tra due compagini equilibrate e decise a fronteggiarsi al massimo, per dar vita a una battaglia sportiva finalizzata a mantenere la categoria. Buon inizio per la formazione ospite, mai in svantaggio a livello di parziali ma due volte rimontata e costretta a lasciare un punto prezioso per strada: le recriminazioni, in particolare, arrivano dal match-ball sprecato nel quarto set, prima di soccombere ai vantaggi. Le ragazze biancocelesti hanno comunque la forza per restare sul pezzo e portarsi a casa il successo al tie-break (23-25, 25-17, 15-25, 26-24, 10-15). “Gara complicata, contro un avversario solido e ben messo in campo a dispetto di una classifica deficitaria – la ricostruzione di mister Garzi a fine incontro – Peccato per quella palla match sprecata, ma è comunque importante aver vinto al tie-break per la prima volta in stagione. Ottimo il lavoro dalle bande di Mannironi e Congiu, anche se, al di là delle singole, tutto il gruppo sta crescendo”. Nota di merito per Claudia Nardinocchi, giocatrice del Casalandia, resasi protagonista di un grande gesto di fair-play: nel primo set, sul punteggio di parità, ha segnalato il suo tocco a muro all’arbitro, aiutandolo a invertire il punto erroneamente assegnato alla squadra di casa.

SERIE D MASCHILE, L’ANZIO SI BUTTA VIA E PERDE AL TIE-BREAK

Pol. Roma 7 Volley – Anzio Pallavolo 3-2 (18-25, 26-24, 20-25, 25-22, 15-13)

Dopo due vittorie consecutive, si ferma la rincorsa dell’Anzio a una posizione di classifica più comoda: nello scontro diretto salvezza contro la Polisportiva Roma 7 Volley, valido per la nona giornata di Serie D, arriva una sconfitta che risucchia nuovamente la compagine di mister Esposito nei bassifondi. La partita sembrava in pugno ai neroniani, dopo una partenza sprint per distribuzione di gioco e attacchi vincenti; invece il match si complica nel secondo parziale a causa di errori di concentrazione, dovuti forse alla troppa sicurezza di chiudere presto i giochi a favore. La scossa serve per tornare a comandare la gara nel terzo set, ma gli altri bassi di cui soffrono puntualmente i biancazzurri consentono ai padroni di casa di ribaltare la situazione e vincere al tie-break (18-25, 26-24, 20-25, 25-22, 15-13). Delusione papabile per mister Esposito al termine dell’incontro: “Continuiamo ad accusare black-out dovuti all’inesperienza, alla paura di osare e alla non conoscenza dei nostri limiti. È una sconfitta che non ci voleva e che fa male, considerando anche che abbiamo perso un tie-break cominciato con un parziale di 4-0 per noi. Male la correlazione muro-difesa, nonostante il lavoro in settimana, e insoddisfacente il gioco di squadra, abbandonato in luogo dei troppi individualismi”.

SERIE D FEMMINILE, LA NAUTILUS ROVINA IL DEBUTTO DI MISTER ROMANINI

SSD Nautilus – Onda Volley 3-1 (25-19, 25-17, 16-25, 25-18)

Debutto di fuoco si annunciava sulla carta, e così è stato, per Francesco Romanini da primo allenatore della selezione femminile dell’Onda Volley di Serie D. Niente da fare per la ragazze biancocelesti sul campo del Nautilus, al cospetto di avversarie tra le più forti del girone e non a caso seconde in classifica, in grado di giocarsi fino alla fine la vittoria del campionato. Partita che le ospiti hanno comunque onorato, in particolare con il sussulto nel corso del terzo set che aveva provvisoriamente riaperto l’incontro. Lucida l’analisi del nuovo tecnico a fine gara: “Prova che ha messo in luce ancora una volte le nostre difficoltà dovute alla poca esperienza. Le nostra avversarie si sono dimostrate superiori, con un opposto di un’altra categoria tra le loro fila che ci ha messo in seria difficoltà. Abbiamo subito molto in ricezione sulle loro battute, ma sapevamo di aver di fronte una squadra ben definita a livello di gioco. Le ragazze hanno tenuto testa nella prima parte del primo set, poi la differenza dei valori in campo è emersa su ritmi a cui non siamo abituati. Contento della prestazione nel terzo set, vinto con un bel margine, anche se durante il parziale abbiamo registrato l’ennesimo infortunio stagionale, quello patito alla caviglia da Alice Greco. C’è da migliorare la correlazione muro-difesa, ma con il lavoro e il recupero di qualche giocatrice dall’infermeria miglioreremo. Ho le idee chiare su come sistemare l’assetto di questo gruppo: in primis bisognerà lavorare tanto di testa, abbiamo bisogno di sbloccarci mentalmente per ritrovare serenità, giocare come sappiamo e invertire la rotta”.