Home Sport Volley maschile e femminile, ecco tutti i risultati del fine settimana

Volley maschile e femminile, ecco tutti i risultati del fine settimana

È crisi aperta per l’Antica Braceria Anzio: contro il Sempione arriva il secondo k.o. consecutivo, stavolta per 3-1

36

SERIE C MASCHILE: DELUDE ANCORA L’ANTICA BRACERIA

LVES SEMPIONE – ANTICA BRACERIA ANZIO 3-1 (28-26, 25-27, 25-21, 25-19)
È crisi aperta per l’Antica Braceria Anzio: contro il Sempione arriva il secondo k.o. consecutivo, stavolta per 3-1 (28-26, 25-27, 25-21, 25-19), che allunga a quattro il numero di sconfitte sui sette incontri di campionato sin qui disputati. Nelle ultime tre giornate sono arrivati altrettanti punti, trend che ha rallentato ulteriormente un ruolino di marcia già di per sé troppo lento rispetto alle ambizioni di inizio stagione. Nemmeno il ribaltone in panchina, con il cambio della guida tecnica concretizzatosi in settimana, è servito per dare la scossa ad una squadra molle e incapace di fornire segnali di risveglio, priva di quella voglia spasmodica di vincere che nello sport non può mancare. Primi due set molto tirati, uno vinto e uno perso ai vantaggi, con troppe pecche in fase di ricezione ma, soprattutto, a livello di approccio e concentrazione, con l’atteggiamento di chi sembra non voler cogliere l’occasione al momento giusto, nonostante in campo fosse schierata la formazione “tipo”. Dall’altra parte è stata sufficiente una compagine “viva” seppur modesta, con la fame di vincere a tutti i costi nonostante l’evidente inferiorità tecnica, per portare a casa il bottino pieno. Preoccupante il calo nel terzo set, addirittura sconcertante il crollo nel quarto, quando sono venute a mancare persino la voglia di lottare e di provarci fino alla fine. L’inevitabile conseguenza è lo sprofondo in un’anonima zona di centro classifica, con la coda sensibilmente più vicina della vetta, occupata dal Genzano e già distante 8 lunghezze.
SERIE C FEMMINILE: L’ONDA FA TREMARE ALLA CAPOLISTA

VIRTUS LATINA – ONDA VOLLEY 3-1 (21-25, 25-15, 27-25, 25-18)

Zero punti raccolti, ma ottima prestazione per l’Onda Volley Estate nel big match della settima giornata del campionato femminile di Serie C, in casa della Virtus Latina capolista. Le ragazze allenate da Davide Garzi escono sconfitte per 3-1 (21-25, 25-15, 27-25, 25-18) ma sfiorano il colpaccio, facendo tremare a lungo sul proprio campo le prime della classe al termine di un match che, solo per un soffio, non ha preso i binari del tie-break. Partenza a mille delle neroniane, bravissime a sorprendere le avversarie portandosi a casa il parziale d’apertura con una prestazione di qualità, come conferma coach Garzi: “Le ragazze hanno disputato un primo set ottimo, oserei dire eccellente. Nel secondo il Latina è tornato sotto prepotentemente e ha vinto con merito, ma la partita si è decisa nel terzo: dopo un inizio in sordina, l’ingresso in campo di Eleonora Garzi e Melania Di Natali – da cui è cominciata la rimonta fino al 25-25 – ha ribaltato l’inerzia del parziale, perso ai vantaggi anche con un pizzico di sfortuna. Nulla da fare invece nel quarto set, sempre condotto nettamente dalla Virtus, che è prima in classifica non per caso”. Alle biancazzurre resta la soddisfazione per una partita all’altezza della situazione, mettendo alla corde le padroni di casa senza mai sfigurare. Da segnalare l’esordio al centro di Arianna Caputo, al debutto stagionale in C, in sostituzione dell’infortunata Alessia Ferullo.

[Nella foto di Laura Scarano: la giocatrice dell’Onda Volley di Serie C Desirée Mennella]
SERIE D MASCHILE: PRIMA VITTORIA PER L’ANZIO PALLAVOLO
ASD FREEMIND – ANZIO PALLAVOLO 0-3 (20-25, 21-25, 18-25)
Si sbocca, finalmente, il campionato di Serie D dell’Anzio Pallavolo: i ragazzi allenati da Emanuele Esposito espugnano il campo dell’ASD Freemind con un netto 0-3 (20-25, 21-25, 18-25), conquistando la prima vittoria stagionale dopo sette turni e portando a casa tre punti importantissimi per il morale e la classifica. Nonostante l’assenza “last minute” di capitan Maricchiolo – fermatosi nell’allenamento di rifinitura del venerdì – grande prova di forza dei neroniani in casa di una squadra che staziona nei piani medio-alti della graduatoria, come sottolinea a fine match il tecnico biancoceleste: “Di fronte avevamo una formazione che vanta anche elementi con un passato in Serie B, eppure abbiamo tenuto sempre in pugno la situazione. Una partita giocata sul filo dell’errore, abbiamo vinto perché ne abbiamo commessi di meno. L’intenso lavoro settimanale ha pagato, tutte le direttive preparate in allenamento sono state eseguite e il risultato è figlio di una prestazione globale di squadra molto efficace. Regia ben distribuita da Putignano, così come ottime sono state le partite di Perniconi e dell’opposto Beccaceci, motore trainante della squadra sia in attacco che al servizio. Una vittoria fondamentale per aggiungere entusiasmo e autoconsapevolezza tra i ragazzi”.
[Nella foto di Laura Scarano: il tecnico dell’Anzio Pallavolo di Serie D Emanuele Esposito]
SERIE D FEMMINILE: SI FERMA LA RINCORSA DELL’ONDA

ASD SPORT 2000 – ONDA VOLLEY 3-1 (25-20, 22-25, 25-21, 25-23)

Si interrompe dopo due vittorie consecutive la mini-serie positiva dell’Onda Volley: le ragazze allenate da David Achilli escono sconfitte per 3-1 (25-20, 22-25, 25-21, 25-23) dall’incontro in casa dell’ASD Sport 2000, valido per la 7° giornata del campionato di Serie D, nonostante l’equilibrio mostrato per tutto l’arco del match, come confermano i risultati dei tre parziali. “Partita strana, particolare – ha esordito il tecnico della formazione neroniana nel classico punto post-partita – in cui siamo partite con l’handicap, come spesso ci capita in trasferta, non riuscendo ad adeguarci subito al campo e al ritmo delle avversarie. Poi abbiamo ingranato e ci siamo giocate la partita a viso aperto sul loro stesso livello, chiudendo tutti i set punto a punto. Le avversarie hanno messo in mostra un’ottima difesa nei momenti clou e, con una buona dose di esperienza, hanno fatto loro la gara, trascinate anche dal pubblico di casa. Peccato perché avremmo meritato di andare almeno al tie-break, ma nonostante la sconfitta sono soddisfatto: siamo giovani, ci stiamo facendo le ossa e riusciamo a vendere cara la pelle contro ogni avversario”.