Home Cronaca Baseball, incontro Marcon – Casto a Nettuno e nuovo bando per il...

Baseball, incontro Marcon – Casto a Nettuno e nuovo bando per il Borghese

Si è svolto questa mattina presso il comune di Nettuno l'atteso incontro tra il presidente della Federazione Italiana Baseball e Softball Andrea Marcon, e il sindaco Angelo Casto. Un incontro che ha avuto come argomenti di discussione la situazione dello Stadio Steno Borghese di Nettuno.

367
Il presidente FIBS Andrea Marcon e il sindaco di Nettuno Angelo Casto

Si è svolto questa mattina presso il comune di Nettuno l’atteso incontro tra il presidente della Federazione Italiana Baseball e Softball Andrea Marcon, e il sindaco Angelo Casto. Un incontro che ha avuto come argomenti di discussione la situazione dello Stadio Steno Borghese di Nettuno. In questo senso è stato pubblicato l’Avviso pubblico per l’affidamento della gestione dell’impianto “Sono stati introdotti – fanno sapere dal comune del Tridente in una nota congiunta con la fibs – nuovi criteri a garanzia di una convenzione che tuteli un bene dell’intera collettività”.

Previsto per il Borghese un canone annuo euro 16.800,00 + I.V.A. La concessione avrà ad oggetto esclusivamente lo stadio – campo da gioco, gradinate e spogliatoi – ed il punto ristoro, con esclusione di tutti gli altri locali esistenti in loco che resteranno a disposizione dell’Amministrazione comunale.  La concessione avrà durata un anno e le domande di presentazione dovranno pervenire via pec entro il 2 febbraio. Fattore imprescindibile della concessione il garantire  esclusivamente per la stagione 2018 alle squadre di baseball della città di Nettuno iscritte al massimo campionato nazionale A (ex IBL) di poter utilizzare l’impianto per lo svolgimento delle partite e dei necessari allenamenti preparatori.

Risulteranno a carico del concessionario, a titolo esemplificativo, i seguenti oneri ed obblighi:

a. utilizzo dell’impianto secondo le modalità indicate nella concessione di gestione e nel “piano gestionale di utilizzo

dell’impianto” che sarà predisposto dal gestore;

b. conduzione tecnico-sportiva dell’impianto nel rispetto degli adempimenti previsti nel “piano gestionale di utilizzo

dell’impianto” e “Piano di conduzione tecnico” della struttura;

c. conduzione, sorveglianza, custodia e pulizia dell’impianto, delle attrezzature e dei materiali in essi esistenti, nonché cura

degli stessi affinché siano perfettamente funzionanti e conformi alla normativa antinfortunistica;

d. costi di gestione, compresi oneri, permessi e tasse riguardanti il funzionamento dell’impianto e comprese le utenze per

acqua, luce, gas, eventuali tasse/tributi e quant’altro necessario per il corretto funzionamento degli impianti;

e. interventi di manutenzione ordinaria e pagamento di tutte le spese per opere di manutenzione straordinaria derivanti da mancati interventi di manutenzione ordinaria e manutenzione straordinaria in deroga finalizzata all’ottenimento della messa a norma degli impianti e di titoli necessari per lo svolgimento delle attività

“E’ stato un colloquio a 360 gradi – fanno sapere da Comune e Fibs – che ha toccato in modo efficace vari argomenti: la situazione delle squadre di Baseball di Nettuno, le problematiche degli impianti sportivi e i progetti dell’Amministrazione in proposito, la volontà di confermare e sostenere la vocazione e l’identità di Nettuno come Città del Baseball rinnovando l’intenzione congiunta di realizzare qui il Museo Nazionale dedicato a questo sport che ha mosso primi e gloriosi passi proprio sul nostro territorio.
Come di consueto, ampia condivisione di idee e informazioni e la totale convergenza istituzionale oltre che personale fra il Sindaco Casto e il Presidente Marcon fra i quali il rapporto diretto è costantemente aperto e teso ad obiettivi comuni”.