Home Primo Piano Eccellenza, Il Play Eur infligge la prima sconfitta alla Virtus Nettuno Lido

Eccellenza, Il Play Eur infligge la prima sconfitta alla Virtus Nettuno Lido

Prima sconfitta stagionale nel girone A di Eccellenza per la Virtus Nettuno Lido per mano del play Eur di mister Scarfini che vince 4-0

46
Emanuele Cirilli, Virtus Nettuno Lido

Secca sconfitta per la Virtus Nettuno Lido, che al “Candiani” esce battuta con un netto 4 – 0 dalla Play Eur di mister Scarfini. Una giornata storta per i ragazzi di mister Aldo Panicci che hanno trovato di fronte una buona squadra con giocatori di livello. Dall’arrivo sulla panchina capitolina di mister Scarfini il ruolino di marcia parla di una vittoria e due pareggi. La sconfitta di Roma costa il primo posto alla compagine del duo Mauro – Monteriù, che viene scavalcata dal Team Nuova Florida e scende in seconda posizione a pari merito con Città di Anagni e Audace, che ha espugnato il campo della super favorita Pomezia. Il match prende subito una brutta piega per la Virtus, che già al 14′ deve capitolare con un gol di Toscano sugli sviluppi di un corner battuto da Gonnella, il migliore in campo. La Play Eur è padrona del campo, chiude tutti gli spazi alle avanzate di Cirilli e compagni ed è pericolosa in avanti con Barile, Toscano e Corvesi. L’unica occasione degna di nota della banda Panicci capita sui piedi di Giordani che non trova la porta sulla girata in area. AL 35′ raddoppio dei padroni di casa con Corvesi che si fa trovare pronto a centro area sul cross di Gonnella. Prima dell’intervallo Bolletta respinge due conclusioni di Gonnella. La ripresa si apre con i ragazzi di Panicci in avanti. Al 2′ De Falco servito da Lucidi prova il destro ma il portiere devia in corner. La Virtus batte due angoli consecutivi e sul secondo recrimina per un duro fallo subito da Cirilli, costretto a uscire dal rettangolo di gioco per curarsi una ferita in testa. Al quarto d’ora è la traversa a respingere il colpo di testa di Nardini su cross di De Falco. Al 23′ Conti pennella una punizione sotto al sette e porta i suoi sul 3 – 0. La quarta rete arriva in contropiede con Gonnella. Bolletta evita un parziale più pesante respingendo il tiro di Babbucci a tu per tu.