Home Sport Pallannuoto Anzio Waterpolis: Difficile con il Brescia, ma non è mancata l’intensità

Anzio Waterpolis: Difficile con il Brescia, ma non è mancata l’intensità

54

L’Anzio Waterpolis si aspettava una partita difficile, così è stato. In acqua, ieri allo stadio del Nuoto di Anzio, la matricola anziate contro l’An Brescia, campioni d’Italia è stata una partita dal risultato netto, 6-18, che ha fatto emergere alcune lacune nella tecnica anziate, ma non si può parlare di disfatta.
E’ stato superiore il Brescia, bisogna ammetterlo, che dopo i primi 2 tempi abbastanza equilibrati, ha preso il largo con ripartenze fulminanti che hanno complicato la vita alla squadra anziate.
Ma l’Anzio non ha smesso di giocare neanche un secondo, ha affrontato la campionessa d’Italia a testa alta mettendo a punto tecniche e formazioni: Il Brescia ha dimostrato una difesa ferrea e compatta, l’Anzio da parte sua si è saputa fare le spalle larghe e ripartire sempre.
Non è l’ultima partita di campionato, la stagione è ancora lunga e ancora tanti gli avversari da testare. L’Anzio si sta dimostrando ad ogni partita una squadra fresca, che vince e che perde, ma soprattutto che sa fare esperienza: I ragazzi del Tof si tuffano in acqua ad ogni match sempre con una grinta nuova, mettendo in pratica ciò che acquisiscono giorno per giorno.
La testa adesso è allo scontro di Milano sabato prossimo alle 15 contro il Metanopoli in un altro importantissimo scontro diretto.
Il coach Tofani: “Troppo Brescia per noi oggi, soprattutto in ripartenza. Avremmo dovuto rallentare in qualche occasione e gestire meglio le fasi finali in attacco. Anche nella sconfitta ho visto una buona intensità nel cercare soluzioni per servire i nostri centri e maggiore attenzione in difesa da schierati. Complimenti al Brescia e testa a sabato, quando saremo impegnati in trasferta contro Metanopoli”.