Home Politica Il consigliere Mancini: “Proroghe sul Palazzetto, per Rizzo tutto regolare”

Il consigliere Mancini: “Proroghe sul Palazzetto, per Rizzo tutto regolare”

194
Il vicesindaco di Nettuno Daniele Mancini

“Leggiamo le affermazioni tardive del Consigliere Rizzo sulla questione degli affidamenti del Palazzetto dello Sport. Otto mesi di silenzio in Consiglio sulle modalità opache e forse illegittime adottate e che abbiamo contestato per mancanza assoluta di trasparenza ed elementari regole di evidenza pubblica”. Lo scrive il consigliere Daniele Mancini, pesantemente attaccato da Rizzo nella sua nota stampa per il suo ruolo quando era vicesindaco e Rizzo lo sosteneva come consigliere comunale.
“Rizzo e Carandente nonostante le nostre interrogazioni non si sono mai accorti delle proroghe a penna mai pubblicate e fatte in assenza di un bando di gara come prevedevano gli atti commissariali e tassativamente la legge. Tutto regolare per il M5S.
Nessuno ha mai chiesto la chiusura – Rizzo ma che dici?! – abbiamo chiesto procedure corrette, trasparenza ed imparzialità. Le legge parla chiaro o il M5S la vuole derogare per qualche motivo particolare? Oggi addirittura il consigliere tesse le lodi di questa amministrazione che dopo otto mesi e diverse proroghe delle proroghe, alcune segrete, ha deliberato un atto di indirizzo programmatico.
Praticamente ennesima promessa annunciata ma nulla di concreto. Incredibile che parli il Dirigente in nome e per conto dell’Amministrazione. Le proroghe segrete a penna, preoccupano tutti a palazzo, tranne Rizzo e il M5S, chiaramente ormai ‘organici’ alla maggioranza Coppola”.