Home Politica Lotta alla dispersione e nuove condotte, Nettuno punta alla Bandiera blu

Lotta alla dispersione e nuove condotte, Nettuno punta alla Bandiera blu

121

Su richiesta del Sindaco Alessandro Coppola, si è tenuto un tavolo tecnico tra l’Amministrazione Comunale di Nettuno guidata dal Sindaco Alessandro Coppola, il Presidente di Acqualatina, Michele Lauriola, l’Amministratore Delegato, Marco Lombardi, il Direttore Tecnico, Ennio Cima, e una rappresentanza dello staff tecnico del Gestore.

L’incontro è stato finalizzato alla definizione delle priorità nel Piano degli Investimenti 2020-2023 per il territorio di Nettuno e dà inizio a una serie di tavoli tecnici volti a monitorare gli investimenti principali per il prossimo triennio.

In apertura di lavori si è parlato delle attività già previste e in fase di avvio. Tra tutte è stato posto un particolare accento sulle opere di sostituzione della condotta adduttrice principale a servizio del Comune, sulla quale si interverrà per oltre 1 km. I lavori inizieranno su via Tarquinia e saranno avviati nelle prossime settimane.

Il Gestore ha poi illustrato tutte le altre opere previste, con particolare attenzione al recupero delle perdite di rete, punto centrale della strategia per l’efficientamento della distribuzione idrica su tutto il territorio.

Su tale ambito, Acqualatina ha confermato che sono stati stanziati ulteriori 10 milioni di euro, di cui oltre un milione dedicato interamente all’ammodernamento delle reti idriche del Comune di Nettuno. Le attività di mappatura delle reti sono già state concluse e nelle prossime settimane si procederà con i passaggi successivi.

Condividendo quanto esposto, il Sindaco ha chiesto ad Acqualatina anche di anticipare la realizzazione di altri interventi prioritari per i cittadini nettunesi, come le opere che garantiranno il servizio idrico in via Valtellina, via Val di Sole, via Val di Chiaia (Zona Sferracavallo), via Teramo e via degli Abruzzi (Zona Verdiana), e i servizi idrico e fognario in via Valcamonica, via Val di Lanzo e via Val di Fassa (Zona Sferracavallo). Queste aree sono coperte attualmente solo in parte. Inoltre, è stata richiesta un’ottimizzazione della rete in Via dello Scopone (Zona Verdiana) e in via Nettuno-Velletri (Zona Piscina Cardillo).

Inoltre, nel delineare le linee strategiche dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco Coppola ha portato sul tavolo il tema delle Bandiere Blu. In merito, è stato chiesto al Gestore di intervenire, nel rispetto del Piano degli Investimenti, sul collettamento fognario di tutte quelle utenze private che attualmente scaricano nel Fosso Loricina, generando inquinamento, e sul convogliamento delle acque di magra del fiume all’interno del depuratore.

Queste attività, agevolate da un cofinanziamento del Comune stesso, si inseriscono nel piano d’azione utile al conferimento del prestigioso riconoscimento rilasciato dalla Foundation for Environmental Education (FEE).

A conclusione dell’incontro, il Presidente Lauriola ha confermato, anche a nome di tutto il Consiglio di Amministrazione, la massima disponibilità della Società.

Comune e Acqualatina, nei prossimi mesi, concorderanno nuovi incontri di avanzamento e aggiornamento.