Home Primo Piano Gabriele Sacco campione regionale di kumitè nella categoria 75 kg

Gabriele Sacco campione regionale di kumitè nella categoria 75 kg

89

Lo scorso fine settimana è stato molto intenso e ricco di soddisfazioni per i karateki del team karate Sacco della Waves M13 di Nettuno. Sabato 1 e domenica 2 febbraio si sono svolte le qualificazioni ai campionati italiani juniores di kumitè e kata della Fijlkam, l’unica federazione riconosciuta dal Coni a rappresentare l’Italia alle prossime Olimpiadi,  dove hanno partecipato circa 60 società con 200 iscritti. Grande prestazione in questa competizione di Gabriele Sacco nel kumitè che, pur essendo ancora cadetto, si classifica al primo posto della categoria 75kg diventando Campione Regionale. Gabriele vince 4 incontri per accedere al gradino più alto del podio, staccando così il passi per le finali nazionali, cosa che riesce anche a Laura Jaraszek che si classifica al 7° posto della categoria fino a 59kg. Peccato per Lorenzo D’Andrea che nel kata, categoria con 24 atleti, a causa di un mero errore di equlibrio si classifica all’undicesimo posto, perdendo la possibilità di accedere alle finali nazionali. Sempre domenica 2 febbraio si è svolto anche il campionato interregionale dello Csen che ha visto la presenza di oltre 500 atleti e 70 società ed il team karate della Waves M13 ha schierato le giovani promesse Michela Acqua, Emanuela Romano e Angelica Stanuewicz della categoria esordienti e Alessandra Pietrini, Valerio Leone e Gabriele Sacco della categoria cadetti. Tutti nonostante l’emozione sono saliti sul tatami di gara ben determinati, ed hanno conquistato ben 6 medaglie. Michela Acqua cat. 68kg, Manuela Romano cat. 42kg e Gabriele Sacco cat. 76kg. hanno vintola medaglia d’oro, Alessandra Pietrini cat. 62kg vince la medaglia d’argento e Angelica Stanulewicz cat. 53kg quella di bronzo. Peccato per Valerio Leone che non riesce a gestire il vantaggio e perde negli ultimi secondi. Bravissimi ed orgoglioso di tutti, commenta il Maestro Vincenzo Sacco, continuiamo a lavorare sodo e soprattutto concentrati per le prossime competizioni.