Home Politica L’opposizione sul Palazzetto: “Coppola revochi la delega di Mauro”

L’opposizione sul Palazzetto: “Coppola revochi la delega di Mauro”

392
Il Palazzetto dello Sport di Nettuno
“Dopo aver appreso dalla stampa la replica del Vicesindaco Alessandro Mauro riguardo la questione, che si protrae da ormai 8 mesi, del “Palazzetto dello Sport”,  ma soprattutto dopo lo stupore che ci ha pervaso con la lettura della delibera n.11 pubblicata in data odierna –  “atto di indirizzo per l’affidamento in concessione della gestione dell’impianto sportivo di proprietà comunale palazzetto dello Sport” –  chiediamo al Sindaco Coppola un atto di responsabilità nei confronti della città, ovvero la revoca delle deleghe dell’Assessore Mauro e contestualmente chiediamo al resto della giunta se hanno avuto contezza e coscienza di ciò che sono andati a sottoscrivere.
Restiamo sconcertati nel leggere inverosimili comunicati ed atti che confermano la totale incoscienza amministrativa e politica, mancano difatti le semplici regole della normale gestione della cosa pubblica. La delibera odierna, infatti, è una piena ammissione di responsabilità e conferma l’assoluta inadeguatezza al ruolo. L’assessore Mauro prima scarica incredibilmente le sue piene responsabilità addirittura su due dirigenti comunali e quando si giunge, finalmente, ad un di indirizzo politico, che chiediamo da mesi, il buco diventa più grande della toppa. Maldestro tentativo di porre rimedio a chiari errori gestionali e responsabilità politiche assunte solo oggi, ci chiediamo se è semplice inconsapevolezza o c’è dell’altro.
Oggi vengono confermate tutte le nostre preoccupazioni sulla continuità delle attività sportive – nessuno mai ha infatti chiesto lo sfratto delle associazioni, casomai proprio il contrario – ma avvalorano purtroppo senza alcun dubbio la condotta di immobilismo di una Giunta Comunale che da Giugno 2019 ad oggi, non ha deliberato l’unico atto di indirizzo legittimo alla dirigenza competente necessario per la pubblicazione dell’avviso pubblico per la gestione dell’impianto sportivo.
La delibera di giunta sottoscritta oggi riporta macroscopici errori  e di fatto certifica una posizione di totale irregolarità’ nell’uso e nella gestione dell’impianto.
Delle due l’una, o totale inadeguatezza al ruolo o scelte politico – amministrative sicuramente discutibili e probabilmente illegittime. Emergono ormai tutti i limiti di questa maggioranza, non servono repliche ma inversioni di rotta e prese di coscienza.
Ad iniziare dal primo cittadino Alessandro Coppola”. Così in una nota stampa i consiglieri di opposizione Simona Sanetti, Marco Federici, Waldemaro Marchiafava, Daniele Mancini, Antonio Taurelli e Roberto Alicandri.