Home Politica Il reduce Vittorio Polacco parla ai giovani di Anzio per non dimenticare

Il reduce Vittorio Polacco parla ai giovani di Anzio per non dimenticare

89

“Se volete avere un buon futuro non dimenticate mai il passato. Lascio a voi studenti la mia memoria, per trasmetterla ad altri per un futuro di pace“. Questo il messaggio diretto ai giovani presenti in sala al cinema Astoria di Anzio, nel Giorno della Memoria, da Vittorio Polacco testimone, con la sua famiglia, del dramma delle deportazioni nei campi di sterminio nazisti, il peggiore abominio della storia dell’uomo. L’iniziativa di ieri mattina, ha visto la partecipazione di circa 300 studenti, ed è stata promossa dal Liceo Innocenzo XII, in collaborazione con l’Assessorato alle politiche culturali e della scuola del comune di Anzio. Presenti al confronto con gli studenti, sono intervenuti i professori Eugenio Bartolini ed Elena Izzi. A dare il via all’evento il saluto del Sindaco, Candido De Angelis, che ha premiato Vittorio Polacco con una targa ufficiale della Città di Anzio: “Anche oggi – ha detto il Sindaco De Angelis – la sala è colma di studenti, per una vera e propria lezione di storia contemporanea, a cura del signor Polacco e dei docenti dello scientifico, finalizzata a mantenere viva la memoria sul nostro passato e sull’importanza del valore della pace per le giovani generazioni“. Nel corso dell’evento sono stati proiettati filmati storici, con la diffusione di documenti esclusivi ed interviste sul dramma dell’Olocausto.