Home Cultura e Spettacolo “Lo sport contro il bullismo”, appuntamento alla Da Vinci di Lido dei...

“Lo sport contro il bullismo”, appuntamento alla Da Vinci di Lido dei Pini

51

Venerdì 7 febbraio in occasione della giornata nazionale contro il bullismo e cyberbullismo nelle scuole, il Gruppo Operativo Salviamo la Pineta ha organizzato un evento che coinvolgerà tutta la scuola Leonardo Da Vinci di Lido dei Pini. L’iniziativa si chiama “Lo sport contro il bullismo”, e vuole dare concretezza ad un concetto da tutti condiviso ma molto spesso solo con affermazioni di principio e senza azioni concrete. L’iniziativa, ideata ed organizzata dal bravissimo Luca Ceglia, verrà attuata, a partire dalle ore 9,30,  nel bellissimo palcoscenico della Pineta della Gallinara, il parco pubblico su cui sono concentrate tutte  le attenzione ed il lavoro del Gruppo Operativo da oltre sei anni.  I bambini saranno accompagnati dagli insegnanti all’interno della pineta, all’altezza della chiesa parrocchiale  ed esporranno opere e poesie sul problema del bullismo che spesso nasce proprio nei banchi di scuola fin dai primi anni dell’adolescenza. Saranno presenti alla manifestazione le delegazioni sportive delle Fiamme Oro della polizia di Stato, delle Fiamme Gialle della Guardia di Finanza e la squadra olimpica di Judo dell’Arma dei Carabinieri che interverranno su come lo sport, attraverso la crescita dell’autostima, sia fonte di sana aggregazione e competizione e possa essere una soluzione al problema argomento della manifestazione. Personaggi dello sport come Benedetta Benedetti (campionessa italiana di lancio del peso), Emanuele Ludovisi ed Omar di Felice (rispettivamente campioni di Ultra Trail ed Ultra Cycling) saranno protagonisti di in un vero e proprio percorso di consapevolezza e coscienza, attraverso racconti e storie, coinvolgendo il più possibile tutti gli alunni presenti. Per finire prenderanno parola le autorità locali ed al termine verranno consegnati doni e gadget per i ragazzi.  Questa iniziativa di inserisce perfettamente nello spirito di ciò che dovrebbe essere o meglio che dovrebbe diventare il Parco Pubblico della Gallinara, nelle intenzioni dei cittadini che ne hanno a cuore  lo sviluppo e la rivalutazione. La natura che difende la propria integrità in sinergia con l’attività sociale dedicata ai più giovani.