Home Attualità Gli studenti del College mal collegati con il Cotral, la protesta dei...

Gli studenti del College mal collegati con il Cotral, la protesta dei genitori

938

“Il Liceo Classico Statale“ Chris Cappell College” è stato interamente donato al Comune di Anzio dalla famiglia Cappelluti. Questa è la breve storia di un progetto pilota che ha portato alla realizzazione di un Liceo supertecnologico: oggi grande realtà. Anzio, città del litorale laziale è divenuta la località con il complesso scolastico più all’avanguardia del nostro Paese. Un edificio ultramoderno dotato di una sorprendente tecnologia multimediale”.

Questo è quanto si legge sul sito del Liceo Classico Statale Chris Cappel College, fiore all’occhiello della nostra comunità all’interno del quale, oltre al Liceo Classico e Liceo Scienze Umane è presente un’ulteriore importante realtà: il Liceo Musicale. Realtà di fondamentale importanza considerato che i Licei Musicali in Italia, e quindi anche nella nostra regione, rappresentano solo minoranza nonostante che, la storia e la cultura della nostra bella Italia, indurrebbe a credere il contrario.

E’ quindi chiaro che il nostro Liceo sia meta di tutti gli studenti  provenienti dalle zone circostanti, che sognano un futuro da musicista, dove per zone circostanti intendiamo un raggio di decine e decine di chilometri.

Da circa un anno, però, gli studenti che frequentano l’indirizzo musicale del Chris Cappell College di Anzio, provenienti da Ciampino, Cecchina, Castelli Romani, Aprilia e Lido dei Pini, vivono una situazione insostenibile: la mancanza di autobus con orari favorevoli che permettano ai ragazzi di arrivare in tempo a lezione e di tornare a casa in tempi dignitosi. “Fino a metà dello scorso anno scolastico i ragazzi della zona Ciampino/Castelli Romani prendevano un autobus della Cotral proveniente da Roma per Anzio, che arrivava nelle vicinanze della scuola alle 7:50. Ciò permetteva ai ragazzi di entrare in classe in orario per l’inizio delle lezioni. Senza alcun preavviso, da un giorno all’altro, la Cotral ha postecipato l’orario di quest’autobus di un quarto d’ora e di conseguenza i ragazzi, tenuto conto dei continui ritardi dovuti al traffico dell’ora di punta, arrivano a scuola costantemente in ritardo. Anche gli studenti provenienti dal litorale hanno seri problemi di trasporto. Gli autobus che passano sull’Ardeatina, lasciano gli studenti ad Anzio Colonia e da lì i ragazzi sono costretti ad arrivare a piedi a scuola affrontando un percorso lungo e in salita con il bello e cattivo tempo. Stesso problema per il ritorno a casa. Al problema dell’orario dell’autobus della mattina, per i ragazzi dei Castelli Romani, si aggiunge il problema degli orari in uscita. Ci sono ben due autobus che partono dalla loro fermata alle 14:03 ed uno successivo alle 14:48. Tenuto conto che l’orario delle lezioni, al di fuori dei giorni in cui ci sono i rientri pomeridiani, termina alle 14:10 è chiaro che i ragazzi sono costretti a prendere l’autobus delle 14:48, aspettando ben quaranta minuti. La soluzione è a portata di mano: posticipare i due autobus delle 14:03 almeno alle 14:30, favorendo così anche gli altri istituti facenti parte del polo scolastico di Via Antium”. Questo hanno raccontato i genitori degli studenti che fin da subito hanno deciso di prendere atto della situazione e di adoperarsi per segnalare questa problematica non solo alla scuola, ma anche alla Cotral e al Comune di Anzio. Mentre la dirigente scolastica e i professori dell’istituto si sono detti disponibili a collaborare per risolvere la problematica, dalla Cotral e dal Comune di Anzio non sono pervenuti riscontri se non una sterile risposta della presidente della Cotral che ha scritto “Le corse in questione, quelle delle 14:03, sono due perché transitano per due percorsi diversi, una da via Nettunense, l’altra da via Nettunense via Appia passando per Albano. Inoltre sono due per evitare problemi di sovraffollamento. Pertanto se dovessimo posticiparne una dovremmo posticiparne anche l’altra e preliminarmente l’azienda deve verificare che non si creerebbero problemi all’utenza cui questo orario è funzionale. Gli orari di queste corse sono rimasti invariati rispetto all’anno scorso nel corso del quale non abbiamo avuto lamentele”. I genitori hanno risposto alla presidente dicendo che spesso i cittadini non rivolgono le proprie lamentele alle istituzioni o, come in questo caso, ai gestori dei servizi, perché sono consapevoli di fare un buco nell’acqua, come di fatto poi è successo. Gli studenti del Liceo Musicale, per la particolarità che contraddistingue il loro percorso di studio, come accennavamo, hanno dei rientri pomeridiani e in alcuni giorni l’ultimo orario di lezione termina alle 18:10. Qualunque sia l’orario di uscita pomeridiano, il tempo di attesa non cambia, devono sempre attendere l’autobus per i fatidici quaranta minuti. E’ facile comprendere come tutti questi disagi, che rubano tempo allo studio, incidano negativamente sul rendimento scolastico. Un altro problema molto sentito è una stradina sterrata che collega il polo scolastico alla fermata dell’autobus. Una piccola scorciatoia buia, con ai lati erba incolta e dove, non di rado, i ragazzi hanno notato fra i vari rifiuti, anche siringhe di cui è facile comprenderne la provenienza. Da questa stradina gli studenti arrivano alla fermata dell’autobus posta su via Nettunense e anche questa fermata è oggetto di preoccupazione per i genitori: senza pensilina e a ridosso della strada dove l’incolumità dei ragazzi è messa in serio rischio dal frenetico traffico della zona. Il Liceo Chris Cappel College è situato in Via Antium, un polo scolastico molto importante della nostra città dove sono presenti altri indirizzi scolastici: Liceo Scientifico e Scuola Alberghiera. Parliamo quindi di migliaia di studenti che quotidianamente raggiungono la loro scuola con molte difficoltà.  Sarebbe quindi opportuno che le istituzioni della nostra città si facessero carico di fare pressione sulla società Cotral affinché faccia transitare direttamente gli autobus all’interno di Via Antium, creando un’opportuna fermata e accordandosi con essa per la pianificazione di orari conformi alle esigenze degli studenti che vengono da fuori città i quali non possono chiaramente usufruire del trasporto scolastico locale. Le difficoltà che stanno affrontando questi studenti, tramite il passa parola, potrebbero indurre in futuro altri studenti a disertare il nostro Liceo Musicale ma siamo certi che se c’è volontà e impegno, tale rischio possa essere scongiurato. Ogni anno, prima delle vacanze natalizie, l’orchestra del Liceo Musicale si esibisce in un concerto gratuito nella Chiesa dei SS. Pio e Antonio. Invitiamo tutti i cittadini ad assistere alla loro esibizione affinché possano essi stessi valutare l’altissimo livello della nostra scuola.