Home Politica L’opposizione scrive al Sindaco di Nettuno: “Basta teatrino politico”

L’opposizione scrive al Sindaco di Nettuno: “Basta teatrino politico”

222
“Gentile Sindaco,
solo 3 mesi fa durante il Consiglio dell’ 11 ottobre 2019, dichiaro’ pubblicamente di non essere più disposto a “tollerare comportamenti dei consiglieri o gruppi consiliari di maggioranza che imbarazzano la città”. Lei li definì “capricci politici”più inclini ad interessi personali che all’interesse generale della Città di Nettuno.
Non solo, in quel suo monito dichiaro’, anche, che se non fossero cessati immediatamente tali comportamenti, Lei sindaco, avrebbe fatto “valutazioni personali sul futuro di questa amministrazione…”; “nessuno può dettare la linea all’Amministrazione…” disse.
Bene Sindaco, ottenne molti applausi alle sue parole, un vero e proprio ultimatum all’ irresponsabilità  e alla totale immaturità politica di parte della sua maggioranza. Da allora è evidente che sue parole sono cadute nel nulla, la città sta assistendo ad uno spettacolo imbarazzante che non merita, ogni settimana leggiamo di richieste di verifiche di maggioranza da parte dei vari gruppi politici che la sostengono, continue defezioni e assenze, pressioni e richieste che hanno minato e minano l’attuazione  del suo programma elettorale. Un teatrino politico fatto di interessi personali e/o particolari,  nulla di più abbiamo visto, nulla di più è tangibile sul territorio. A questo punto le chiediamo di prendere atto di una situazione insostenibile e inaccettabile per il bene e il futuro di Nettuno. Ricorda le sue parole, Sindaco Coppola? Noi si, così come tutta la città e la politica locale. A questo punto cosa pensa di fare, Sindaco per la sua Città? Lei, professionista della società civile che si è sempre professato persona libera e volta solo al bene di Nettuno?”. Così in una nota stampa i consiglieri comunali Roberto Alicandri, Marco Federici, Daniele Mancini, Waldemaro Marchiafava, Simona Sanetti, Antonio Taurelli ed Enrica Vaccari.
Non hanno firmato il documento i consiglieri del Movimento 5 stelle.