Home Politica “Si adotti il baratto amministrativo in favore della cittadinanza attiva”

“Si adotti il baratto amministrativo in favore della cittadinanza attiva”

332

“Il primo evento metereologico e subito emergono eventuali problemi legati probabilmente alla cattiva manutenzione. Proprio 15 giorni fa questo nucleo provvedeva a richiedere all’ufficio tecnico di pulire le caditoie per limitare eventuali allagamenti. Tombini otturati, fossi non puliti… Allora chiediamo: perché non rendiamo partecipi i potenziali diretti interessati dai possibili effetti negativi? “Si tratta di due obiettivi facilmente raggiungibili, basta la volontà da parte di ognuno di noi e l’appoggio dell’Amministrazione comunale di premiare gli sforzi della cittadinanza. Infatti, grazie alle buone pratiche introdotte con il servizio del “baratto amministrativo” e della “cittadinanza attiva” previste a livello nazionale, è possibile per i cittadini che si rendono disponibili a portare avanti interventi di decoro urbano beneficiare di uno sgravio sulla Tari.

Un regalo di fine anno da parte del Comune in cambio del miglior servizio che un cittadino può rendere alla propria città: prendersene cura. Tra l’altro, si tratta di uno strumento in grado di esplicare effetti nel lungo periodo, a beneficio anche delle stesse casse comunali. I passi da intraprendere sono semplici: prima di tutto, una delibera in materia così da dotare le città di Anzio e Nettuno di un apposito Regolamento che vada a fissare criteri, condizioni e modalità per realizzare gli interventi di decoro e i benefici riconosciuti ai cittadini e poi una dose di sana volontà nel rendere questa idea, realtà.

Dal canto nostro, abbiamo già ottenuto un primo grande risultato nel vedere questa nostra elaborata proposta accolta ed inserita nel Programma elettorale del neo eletto Sindaco di Nettuno, Alessandro Coppola, il quale ringraziamo pubblicamente e al quale chiediamo di portarlo in esecuzione. Al Sindaco di Anzio Candido De Angelis, e all’Assessore Danilo Fontana, chiediamo del pari che si dia inizio ai lavori in tal senso in Commissione Ambiente, rendendoci disponibili sin da subito a prestare il nostro aiuto per una migliore collaborazione possibile. Siamo sicuri che, infatti, da parte della cittadinanza la voglia di Fare sia tanta”.

Lo scrive in una nota stampa Luca Zomparelli, Presidente del nucleo locale di Fare Verde rivolgendosi ai sindaci di Anzio e Nettuno.