Home Attualità Donato un lettino per l’infermeria all’Istituto Emanuela Loi di Nettuno

Donato un lettino per l’infermeria all’Istituto Emanuela Loi di Nettuno

402

Bella festa all’Istituto Tecnico Commerciale ed Economico “Emanuela Loi”, in occasione della consegna di un lettino per l’infermeria della scuola, donato dalla Fondazione “Umberto e Giorgio Porfiri”; l’Istituto Superiore nettunese è noto per le sue politiche di integrazione ed inclusione che, mette in atto da tanto tempo, tanto, da diventare un punto di riferimento per le famiglie di tanti ragazzi diversamente abili. La scuola interagisce con diverse associazioni e fondazioni del territorio, in uno scambio continuo a vantaggio delle politiche di integrazione destinate a tutti gli alunni.  Piena soddisfazione è stata espressa da tutti i protagonisti dell’Iniziativa, il Dirigente Scolastico, dottor Gennaro Bosso, ha dichiarato: “Abbiamo ricevuto il vostro graditissimo dono e ringraziamo per la sensibilità dimostrata. all’Istituto Tecnico ed Economico “Emanuela Loi”, siamo da sempre, molto impegnati a realizzare ambienti di apprendimento che siano capaci di garantire il successo formativo di tutti gli alunni, come prevedono anche le indicazioni nazionali per il curricolo. Abbiamo, fortemente, voluto costruire un contesto inclusivo, che favorisca la collaborazione tra pari ed anche il rapporto tra docenti/alunni e ciò è ancor più vero se vengono coinvolti attori esterni e qualificati come voi della fondazione “Porfiri” e dell’associazione “Spiragli di luce”, due realtà del nostro territorio con la quali è un piacere avere in attivo una bella collaborazione. Esprimiamo, pertanto, un vivo ringraziamento, per la vostra vicinanza che per la donazione del lettino, di cui la nostra infermeria aveva assoluta necessità. Ancora grazie anche all’associazione “Spiragli di luce” – ha concluso il Dirigente Scolastico- che ha in concessione la nostra palestra e rappresenta un’apertura della scuola al territorio e ai bisogni che lo stesso esprime. La collaborazione tra le realtà associative e benefiche della città è una necessità indispensabile per realizzare quello scambio e quell’interazione continua che permette a tutti gli alunni di essere completamente inclusi”. Per conto dell’associazione “Spiragli di Luce”, ha risposto la Presidente Elisa Tempestini, che ha dichiaratato: “L’associazione Spiragli di luce grazie al contributo della Fondazione Porfiri ha attivato la terza edizione del Laboratorio” LeggiAmo” presso il centro Anziani del Comune di Nettuno “Franco Romani” che ci ospita in occasione di quest’iniziativa. Ancora, abbiamo attivato il corso di nuoto presso la piscina comunale di Anzio FIN e l’attività di pallavolo presso la palestra dell’Istituto “Emanuela Loi”, per tutte queste attività ringrazio la Fondazione “Porfiri” che ormai da anni ci sostiene con i nostri progetti, grazie anche al Dirigente della scuola “Emanuela Loi per questa bella giornata all’insegna della collaborazione e dell’inclusività”. Alla festa per la donazione del lettino era presente una rappresentanza della fondazione “Umberto e Giorgio Porfiri”, che comprendeva la vivacissima signora Ileana Ottaviani, nipote dei compianti coniugi Porfiri che è sempre pronta e disponibile ai bisogni della comunità locale.