Home Cultura e Spettacolo Serviti oltre mille piatti di Minestra di pesce ad Anzio, numeri record

Serviti oltre mille piatti di Minestra di pesce ad Anzio, numeri record

295

Nei ristoranti di Anzio serviti oltre mille piatti di minestra dei pescatori. Numeri record per la campagna di comunicazione del Comune. Il Sindaco De Angelis ha incontrato i ristoratori e l’Associazione dei commercianti, per la destagionalizzazione dell’offerta turistica. Sono state 112.000 persone raggiunte, 91.000 visualizzazioni, 10.000 interazioni, 25.000 minuti di visualizzazione, sono i numeri record raggiunti dal video-spot, pianificato dall’Ufficio Promozione Turistica del Comune di Anzio, in collaborazione con il delegato al progetto, Flavio Vasoli, per promuovere la rinomata minestra dei pescatori portodanzesi, nuovo marchio De.C.O. della Città.

Ai numeri dello spot internet, ai quali si aggiungo comunicati, inserzioni, depliant, manifesti e pubblicazioni delle varie testate giornalistiche, nel fine settimana, hanno seguito gli oltre 1.000 piatti di minestra dei pescatori portodanzesi, serviti nei ristoranti che hanno aderito al progetto. Sulla base dei dati, questa mattina, a Villa Corsini Sarsina, si è tenuto un incontro tra il Sindaco, Candido De Angelis, i ristoratori e l’associazione dei commercianti, sempre attiva sul territorio, protagonista anche degli eventi DegustAnzio e DiportAnzio.
La destagionalizzazione dell’offerta turistica, passando attraverso la promozione dell’eccellente cucina marinara, del pescato locale, l’implementazione degli orari d’apertura dei negozi, la valorizzazione del patrimonio archeologico ed il potenziamento di importanti servizi come parcheggi e navette sono alcuni dei temi trattati nell’incontro di Villa Corsini Sarsina. Venerdì 18 ottobre si terrà un nuovo incontro dei commercianti e dei ristoratori che, su sollecitazione del Sindaco De Angelis, insieme all’Amministrazione, articoleranno un nuovo progetto per l’incremento dei flussi turistici durante l’inverno.