Home Politica Carte d’identità elettroniche, ad Anzio dall’11 al via la prenotazione on line

Carte d’identità elettroniche, ad Anzio dall’11 al via la prenotazione on line

222
Il comune di Anzio

Ufficio Anagrafe Comune di Anzio: comunicato alla cittadinanza sulla carta d’identità elettronica

Si comunica che, a decorrere dal giorno venerdì  11 ottobre 2019, sarà attivo il sistema di prenotazione online della Carta di identità elettronica – CIE – sulla piattaforma dedicata “Prenotazioni CIE” del Ministero dell’Interno.

Per accedere al servizio occorre registrarsi all’indirizzo www.prenotazionicie.interno.gov.it  e prenotare online l’appuntamento. Inserito l’appuntamento, il sistema “Prenotazioni CIE” rilascerà una ricevuta che andrà stampata e consegnata allo sportello dell’ufficio anagrafe il giorno della presentazione della richiesta. La ricevuta, congiuntamente all’appuntamento sul calendario, verrà altresì recapitata all’indirizzo e-mail indicato dal cittadino al momento della registrazione.

A seguito dell’attivazione della nuova procedura si comunica quanto segue:

  • per evitare disagi e inutili code allo sportello il rilascio della CIE avverrà esclusivamente su prenotazione online mediante la suddetta procedura;
  • gli appuntamenti rilasciati con il precedente sistema sono da considerarsi validi e confermati a tutti gli effetti;
  • il precedente indirizzo mail prenotacie@comune.anzio.roma.it non sarà più utilizzabile per effettuare le prenotazioni;
  • si ricorda che il rilascio della carta di identità cartacea avviene esclusivamente a fronte di una reale e documentata urgenza o ai cittadini iscritti all’A.I.R.E., i casi da comprovare, previa esibizione di idonea documentazione che verrà trattenuta in copia dall’ufficio anagrafe, sono esclusivamente e tassativamente quelli previsti dalla circolare 4/2017 del Ministero dell’Interno del 31/03/2017:
  • per motivi di viaggio;
  • per motivi di consultazione elettorale.

Per ulteriori informazioni si invita a visitare la sezione dedicata al rilascio della CIE sul sito istituzionale dell’Ente.