Home Cultura e Spettacolo Minestra di pesce ad Anzio, domani la presentazione il video diventa virale

Minestra di pesce ad Anzio, domani la presentazione il video diventa virale

304

Oltre 78.000 persone raggiunte, circa 56.000 visualizzazioni, 6.500 interazioni, 15.000 minuti di visualizzazione, in soli quattro giorni, sono alcuni dei numeri record del video-spot social, diventato virale sul territorio, pianificato dall’Ufficio Promozione Turistica del Comune di Anzio, in collaborazione con il Consigliere Comunale, Flavio Vasoli, finalizzato a promuovere la minestra dei pescatori portodanzesi, nuovo marchio De.C.O. della Città di Anzio, il pescato locale, le promo dei ristoratori anziati e “la migliore cucina marinara al mondo”.

Dal 10 al 15 ottobre i ristoranti di Anzio, che esporranno il logo-adesivo della minestra, promuoveranno l’antico piatto dei pescatori e tutte le altre prelibatezze della rinomata cucina marinara anziate. Ad oggi hanno aderito al progetto sono i seguenti ristoranti: Al Sarago, Alceste al Buon Gusto, Alceste Caffè, Baia di Ponente, Capo d’Anzio, Il Grecale, La Fraschetta del Mare, La Piazzetta,  L’Asticiotto, Le Leccornie Del Gatto, Mistral, Porticciolo, Porto Innocenziano, Romolo al Porto, Turcotto.

Domani, giovedì 10 ottobre, alle 11.30, presso il Ristorante Turcotto, sito nello splendido scenario di Ponente, a ridosso delle grotte e dei resti del porto di Nerone, alla presenza delle Istituzioni, della stampa, delle associazioni dei pescatori e dei ristoratori, l’atteso evento per la presentazione della rinomata minestra dei pescatori portodanzesi, che ha recentemente ottenuto, dall’Anci Lazio, l’importante riconoscimento del marchio di Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.).

All’incontro, che sarà moderato dal consigliere comunale Flavio Vasoli, responsabile del progetto “Le eccellenze di Anzio”, finanziato dall’ARSIAL, interverranno il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, il biologo marino, Claudio Brinati, per dieci anni presidente del consorzio gestione molluschi del compartimento di Roma e fondatore del presidio slow food della tellina del litorale, il delegato dell’ANCI Lazio, Luca Masi ed gli chef anziati, Enrico Garzia e Walter Regolanti che, insieme ai circa venti ristoranti di Anzio che hanno aderito all’iniziativa, illustreranno la ricetta della minestra dei pescatori portodanzesi, che sarà poi degustata da tutti i presenti.