Home Politica Anzio ricorda Norma Cossetto, uccisa nel 1943 dai partigiani di Tito

Anzio ricorda Norma Cossetto, uccisa nel 1943 dai partigiani di Tito

98

Si è svolta sabato 5 ottobre in piazza Garibaldi ad Anzio “Una rosa per Norma Cossetto”, la manifestazione promossa in tutta Italia dal Comitato 10 Febbraio per onorare la memoria della giovane istriana, seviziata e uccisa nel 1943 dai partigiani comunisti slavi. L’evento ha visto la presenza dei consiglieri comunali di Anzio Flavio Vasoli e Stefania Amaducci, oltre la presenza di Rodolfo Turano e di molti cittadini.

“È stata una cerimonia semplice e molto sentita – spiegano gli organizzatori – anticipata da un minuto di silenzio per i due poliziotti uccisi ieri a Trieste. Abbiamo ricordato degnamente il sacrificio di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana che nel lontano 1943 venne sequestrata, stuprata e gettata in una foiba dai partigiani comunisti slavi. Dopo la deposizione di una rosa abbiamo ricordato ai presenti la vita e l’eroica fine della giovane studentessa”.

“È stata una manifestazione condivisa che è andata oltre gli schieramenti partitici e ha goduto dell’apprezzamento di tutti i cittadini. Per questo – concludono – chiediamo all’amministrazione comunale di intitolare una via, una piazza o un giardino a Norma Cossetto, insignita della medaglia d’oro al merito civile. A sostegno di questa richiesta siamo pronti a d avviare una raccolta di firme tra la popolazione”.