Home Politica L’opposizione unita sulla crisi a Nettuno: “Il Sindaco ci dica cosa accade”

L’opposizione unita sulla crisi a Nettuno: “Il Sindaco ci dica cosa accade”

Conferenza stampa congiunta dell'intera opposizione nettunese che chiede chiarimenti direttamente al Sindaco sulla crisi di maggioranza che si protrae da settimane

564

E’ un’opposizione coesa quella di Nettuno. La crisi di maggioranza, i documenti, gli accessi agli atti hanno avuto, per ora, l’unico risultato di far superare alla minoranza dissidi e incomprensioni del passato e fare fronte compatto. Stasera presso la sede della Promo Civitas al tavolo c’erano tutti e nove i consiglieri di opposizione, stesso numero dei consiglieri della maggioranza che hanno firmato l’accesso agli atti chiedendo “chiarimenti” sulla Tekneko ed hanno fatto fronte comune.

“Le continue dichiarazioni scomposte, permetteteci di dire deliranti – ha detto il consigliere Waldemaro Marchiafava a nome di tutti leggendo un documento congiunto –  da parte della maggioranza consiliare ci impongono di intervenire come opposizione responsabile unicamente nell’interesse generale della città. E’ evidente a tutti che il Sindaco Alessandro Coppola non sia un Sindaco Libero, schiacciato giornalmente da più pezzi della sua maggioranza e non si comprendono i veri motivi. Sicuramente è isolato, un sindaco di fatto commissariato dalla sua stessa maggioranza. E’ anomalo e politicamente gravissimo che alcuni consiglieri di maggioranza facciano accesso agli atti al proprio Sindaco. Ciò dimostra che a soli tre mesi dalle elezioni non ci sia già fiducia nella sua attività, nelle sue scelte e nei componenti della sua stessa giunta. La gravità politica e amministrativa dei fatti e degli atti si fa ancora più pesante in un momento così delicato del settore rifiuti di Nettuno. Un momento in cui le sorti della farà di oltre 54 milioni di euro attendono la giustizia amministrativa e probabilmente penale. E’ chiara a tutti una lotta intestina unicamente alla maggioranza. Sembra una guerra tra bande. Tutto questo accade sulle spalle dei nettunesi che aspettano dalla politica soluzioni e non giochi di potere o interesse personali. Attendiamo una presa di posizione netta del Sindaco in Consiglio Comunale, la città vuole sentire la sua voce. E’ finito il tempo delle rassicurazioni vaghe e subito smentite dai fatti”. In sala anche tanti consiglieri di maggioranza, venuti a sentire cosa accadeva perché si fanno insistenti le voci di contatti tra una parte della maggioranza e l’opposizione proprio a causa della crisi. Hanno assistito alla conferenza gli assessori Ludovisi e Dell’Uomo e i consiglieri Biccari e Mazza.