Home Politica Aggressione razzista, Reti di giustizia: “Solidarietà al migrante”

Aggressione razzista, Reti di giustizia: “Solidarietà al migrante”

249

“Riguardo l’aggressione razzista avvenuta ieri ad Anzio. Purtroppo ci troviamo costretti a dover assistere e condannare l’ennesima aggressione aggravata dall’odio razziale. Il pestaggio avvenuto ieri ad Anzio, nei confronti di un ragazzo ospite di un centro accoglienza nella parrocchia del Sacro Cuore, ci dà purtroppo l’effettiva prova che sul nostro territorio i germi della xenofobia hanno trovato un terreno fertilissimo e che il crescente clima d’odio, cavalcato scientemente da alcuni schieramenti politici negli ultimi anni verso chi viene percepito come “diverso”, rischia di dare una legittimazione a tali aggressioni. Tanto più che il cieco pestaggio è stato messo in atto da due giovanissimi e questo è sicuramente l’aspetto che più ci spaventa e che più deve mettere in guardia le istituzioni tutte e la cittadinanza sana che non può e non deve assistere impotente ad episodi così gravi, perché i giovani sono più vulnerabili e influenzabili dalla propaganda razzista. Altro fattore che ci spaventa è quello dell’aumento dell’indifferenza e di una diminuzione della sensibilità verso la solidarietà sociale, che invece dovrebbe essere alla base dei rapporti fra cittadini del nostro Paese, nel solco dei principi dettati dalla Costituzione. Con questo comunicato i componenti di “Reti di Giustizia – il sociale contro le mafie” vogliono esprimere solidarietà e vicinanza al ragazzo vittima dell’aggressione, ma si augurano anche che i giovani colpevoli di questo gesto ne comprendano la gravità, con un appello che vuole essere rivolto a tutta la cittadinanza ovvero che da un male infettivo come il razzismo si può guarire, ma solo se si reagisce insieme come una comunità solidale”. 

Reti di Giustizia – il sociale contro le mafie