Home Primo Piano Gli Under 12 di Mister “Yamanaka” tra le finaliste per lo Scudetto

Gli Under 12 di Mister “Yamanaka” tra le finaliste per lo Scudetto

472

Gli Under 12 di Mister “Yamanaka” tra le quattro finaliste per la conquista dello Scudetto. Sembra un sogno, eppure è realta. Tra le quattro squadre del campionato Under 12 di Baseball, che il prossimo 29 settembre, a Modena, si giocheranno il prestigioso titolo di “Campioni d’Italia”, c’è anche l’Academy of Nettuno Baseball.
Un cammino iniziato in primavera, che ha visto partecipare oltre cento squadre in tutta Italia, da nord a sud isole comprese. Un cammino che finalmente è giunto alle fasi conclusive. Fontana Ermes, ASD Reggio Baseball e Staranzano Ducks, detentrice del titolo dello scorso anno, saranno le avversarie che l’Academy di Nettuno incontrerà. Le semifinali si giocheranno la mattina del 29, mentre nel pomeriggio si disputerà la Finalissima. Due sole partite separano i nettunesi dalla gloria, dall’Olimpo del baseball giovanile, dal tanto desiderato scudetto tricolore, simbolo da apporre al petto con orgoglio e fierezza. Due sole gare. Le più sofferte. Alberto “Yamanaka” Conti, Manager della squadra, insieme ai Coach Andrea Ciaramella e Gianluca Di Persia, ha saputo infondere nei ragazzi lo spirito del gioco, insegnando loro le tecniche, le tattiche e i trucchi che caratterizzano questo splendido sport; ma soprattutto ha saputo trasmettere ai suoi giovani la voglia di vincere e lo spirito battagliero che sin dall’inizio del Campionato ha contraddistinto questi giovani campioni. In casa “Academy” si respira l’aria delle grandi occasioni. Fervono i preparativi e la macchina organizzatrice si è messa in moto. Grande soddisfazione espressa dai Presidenti Roberto De Franceschi e Leonardo Mazzanti che, coadiuvati dai Dirigenti accompagnatori Giuseppe de Donno e Benedetto Barbona, stanno perfezionando gli aspetti logistici e operativi di questa importantissima trasferta. Dal canto loro i genitori dei ragazzi non stanno più nella pelle e si sono armati di trombette, tamburi e tanta tanta voglia di tifare per i loro giovani campioni. Insomma tutto è pronto. Giocatori, allenatori, dirigenti e supporters sono già entrati in partita. 479 chilometri li dividono da questa fantastica avventura. Il prossimo 29 settembre Modena li aspetta, agguerriti quanto basta, preparati come sempre, per disputare queste gare con la determinazione tipica dei campioni e con la leggerezza e il divertimento tipico dei bambini.