Home Politica Mancini e Sanetti: “Estate troppo cara, le casse di Nettuno sono vuote”

Mancini e Sanetti: “Estate troppo cara, le casse di Nettuno sono vuote”

769

“Oggi si è insediata la Commissione Sport-Turismo-Spettacolo-Gemellaggi: Negata la vice presidenza al consigliere di opposizione Federici nonostante la maggioranza continui a chiedere collaborazione; Festa dello Sport “rinviata” ad aprile, restiamo in attesa; 20 giorni di agosto di eventi sono costati circa 100 mila euro; restano nelle casse da impegnare fino a capodanno euro 44. L’avevamo detto, si è raschiato il barile.
Questo modo di amministrare è molto lontano dalla nostra visione. Il buon padre di famiglia non è arrivato a fine mese. Difficile programmare, si resta in attesa del nuovo anno per rimpinguare le casse e provare a pensare veramente al rilancio del Turismo e della nostrà città.
Chiederemo il coinvolgimento dei cittadini, commercianti e operatori del settore con l’istituzione della Consulta Permanente per Turismo e Commercio per affiancare e condividere le scelte dell’ Amministrazione che si sta dimostrando concentrata solo su un’ effimera quanto inefficace operazione di momentaneo consenso e una costosa visibilità politica fine a se stessa.
Ora attendiamo i fondi regionali promessi dal vicesindaco in Consiglio per bilanciare le spese sconsiderate di inizio estate. Sembra di assistere alla storia della formica e la cicala. I soldi dei nettunesi meriterebbero maggior rispetto. Ci eravamo raccomandati pubblicamente in Consiglio Comunale perché era semplice prevedere che sarebbero state necessarie “variazioni di bilancio”. Non si governa così”. Così in una nota stampa i 
consiglieri comunali di opposizione esponenti di Nettuno Progetto Comune Simona Sanetti e Daniele Mancini. Voci di corridoio li danno vicini alla maggioranza ma, a leggere i comunicati, sembrano solo voci.