Home Cronaca I Carabinieri tutela agroalimentare sequestrano 12 kg di pesce ad Anzio

I Carabinieri tutela agroalimentare sequestrano 12 kg di pesce ad Anzio

3211

Nel mese di agosto, i Reparti Tutela Agroalimentare (RAC), hanno effettuato controlli presso 73 aziende operanti nel settore della ristorazione. Mancanza di rintracciabilità, menù privi delle indicazioni obbligatorie sugli allergeni, utilizzo di prodotti congelati designati come freschi e di ingredienti falsamente attestati come DOP o IGP (pomodoro ciliegino dichiarato pomodoro di pachino igp), sono le irregolarità più ricorrenti. In particolare, dagli accertamenti effettuati dal Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare presso le strutture ricettive, tra Anzio e Latina è emerso quanto segue: a San Felice Circeo (LT) e Ostia (RM), due ristoratori sono stati denunciati per frode in commercio poiché dichiaravano falsamente nei menù ingredienti a denominazione di origine protetta e spacciavano come freschi alimenti congelati; ad Anzio, presso due ristoranti, sono stati sequestrati 12 kg di pesce ritenuti non sicuri poiché privi della documentazione attestante la provenienza del prodotto. Durante la stagione estiva sono state contestate 37 sanzioni amministrative per un ammontare di circa 60.000 euro.