Home Cultura e Spettacolo Nettuno Tribute band chiude col pienone, raccolti 5mila euro per Daniele

Nettuno Tribute band chiude col pienone, raccolti 5mila euro per Daniele

1223

Una serata conclusiva di quelle che non si dimenticano quella del Tribute band and Beer al Parco Palatucci a Nettuno, che è stata un vero successo di pubblico e partecipazione cittadina. Il Parco torna quindi ad essere un fulcro della stagione estiva Nettunense e i piani dell’Amministrazione comunale, presente in massa all’evento di beneficenza per Daniele Terenzi, sono chiarissimi: Trasformarlo in un teatro all’aperto e un’arena per gli eventi dell’Estate.

Già alle 21 l’area era stracolma di cittadini, oltre 800 i biglietti staccati all’ingresso. In una lunga tavolata riservata all’amministrazione hanno preso posto il Sindaco Alessandro Coppola, il vicesindaco Alessandro Mauro, gli assessori Claudio Dell’Uomo, Camilla Ludovisi, Ilaria Coppola. Sparsi in giro erano presenti Luca Tammone, Maddalena Noce, Marco Roda. Tanti anche i consiglieri comunali presenti. Tutti hanno voluto contribuire alla causa del giovane nettunese che ha perso una gamba in un drammatico incidente.

Sul palco Icaro, una delle cover più apprezzate in Italia di Renato Zero che ha fatto scatenare i presenti al ritmo di classici senza tempo tirando fuori il ‘sorcino’ che era in ogni presente. Anche il bravissimo cantante ha voluto contribuire alla causa benefica per Daniele, tagliandosi il compenso, così come la Npm che non si è fatta pagare la serata di guardiania. A metà spettacolo a salire sul palco gli organizzatori, Remigio Aimati, Marcello Armocida, Maurilio Leggieri, Giorgio Serangeli e Salvo Grimaudo, felicissimi per l’esito di una manifestazione che per il prossimo anno verrà migliorata e riproposta che hanno ringraziato i presenti e l’Amministrazione per aver concesso l’utilizzo della zona. “Questo parco – ha detto – può essere per Nettuno quello che Villa Adele è per Anzio”. Quindi è stato il vicesindaco Alessandro Mauro a ringraziare gli organizzatori. “Ci ho creduto subito – ha detto – quando gli organizzatori sono venuti da noi a chiedere questo spazio, al fatto che sarebbe stato un successo. E’ stata una scelta coraggiosa di chi ha organizzato e si impegnato in prima persona rimettendoci del suo. Questo punto di incontro è stato bellissimo, tanta gente, buona musica. Questa è Nettuno, bella gente che si impegna per la sua città e quando si tratta di beneficenza i nettunesi ci sono sempre”. Anche il Sindaco Alessandro Coppola ha preso la parola, ringraziando gli organizzatori. “Quando mi sono candidato a Sindaco – ha detto – è questa la città che avevo in mente. Persone unite che lavorano insieme per migliorare. Una città come una grande famiglia, questa sera siamo uniti per Daniele”. E per Daniele, nella sola serata di ieri, sono stati raccolti 3mila euro grazie alla vendita dei biglietti e altri 2mila euro sono stati donati dall’Associazione di Marina Aimati. La sorella di Remigio Aimati, medico, da sempre in prima fila nel sociale, che si sta impegnando anche nelle cure per il fratello Remigio, tra gli organizzatori dell’evento. Proprio Remigio ha voluto ringraziare e far salire sul palco tutti gli organizzatori, per salutare il pubblico presente, ma anche lo staff che ogni sera si è impegnato per la pulizia dell’area e per rendere possibile l’evento stesso. A pochi minuti dalla fine l’organizzazione, per chiudere degnamente l’evento, ha offerto un giro di birra gratis a tutti i presenti.

L’obiettivo dell’Amministrazione, che con Daniele Terenzi non finisce qui, è quello di riuscire a raccogliere la somma di 80mila euro per la sua nuova gamba entro Natale. In tanti ieri sono passati ed hanno lasciato delle somme aggiuntive per Daniele, chi 10 chi 50 euro. “Qui stasera – ha detto il giovane Daniele con voce commossa salendo sul palco – sento di aver mosso il primo passo verso il raggiungimento dell’obiettivo di avere una nuova gamba che mi permetta di tronare a lavorare”. A fine serata il Sindaco ha consegnato a Daniele un assegno virtuale che domani verrà versato sul suo conto.