Home Cultura e Spettacolo Affari Italiani incorona Anzio meta turistica, ma in foto mette solo fondoschiena

Affari Italiani incorona Anzio meta turistica, ma in foto mette solo fondoschiena

699
I fondoschiena della discordia
Il faro di Anzio

Uno dei periodici economici italiani maggior prestigio, Affari Italiani, con un articolo a firma di Federico Bosi incorona Anzio meta turistica d’eccellenza. L’articolo, decisamente ben fatto, sottolinea i riconoscimenti ottenuti dalla città di mare, dalla bandiera Blu a quella verde, l’impegno per trovare soluzioni con la ostia, le isole pedonali, la campagna pubblicitaria, la programmazione da sold out. Un articolo che premia il lavoro fatto dall’Amministrazione comunale sulla pulizia del mare, delle spiagge, con un po’ più di fatica anche della città. Un impegno 360 gradi che sta premiando le attività turistico ricettive, dagli stabilimenti alla ristorazione. Unico neo, la foto scelta a corredo dell’articolo.

Il Paradiso sul mare

Cinque ragazze che mostrano il fondoschiena. Una foto riportata sul sito dell’Ente (ed è giusto così perché è una scelta del giornale, anche se discutibile) che ha scatenato le ire del consigliere 5 stelle Rita Pollastrini (che ne ha chiesto la rimozione) e della gran parte del pubblico femminile. A replicare alla Pollastrini, in una difesa d’ufficio dai toni fin troppo accesi, i consiglieri di maggioranza Flavio Vasoli e Marco Maranesi, che hanno avviato una sorta di ‘rissa’ tra maggioranza e opposizione sulla pagina Fb del Comune di Anzio. Ci uniamo al coro nel dire che la foto non ci piace. Non rappresenta Anzio ed è sessista in modo banalissimo. Quindi grazie per l’articolo ad Affari Italiani che ha centrato l’essenza dell’impegno dell’Amministrazione nel fare di Anzio una meta turistica ricercata ed a ragione. E proponiamo una galleria di foto della splendida cittadina sul mare che molto più dei fondoschiena pubblicati a nostro avviso sarebbero state in grado di attrarre ulteriori turisti.

Il porto di Anzio