Home Attualità Taglio del nastro ai giardini del Forte Sangallo, il saluto del commissario...

Taglio del nastro ai giardini del Forte Sangallo, il saluto del commissario Strati

532

Sono stati riaperti con una piccola cerimonia con tanto di taglio del nastro i giardini del Forte Sangallo di Nettuno dopo l’intervento di pulizia, messa in sicurezza e protezione della Falesia e ristrutturazione progettato dalla passata amministrazione e messo in atto dal commissario prefettizio Bruno Strati, al suo ultimo giorno alla guida del comune.

“Abbiamo cercato di non far dormire questa città per un anno – ha detto il commissario Bruno Strati assieme al suo vice Gerardo Infantino – ma di farla vivere. Il nostro paese è pieno di opere incompiute ed è bello poter invece restituire questo spazio ai cittadini. Fare le cose per la città con in mente il bene comune. Abbiamo eseguito ciò che era stato progettato dalla politica ed abbiamo iniziato nuovi progetti trovando fondi e mettendoli a bilancio, quando la prossima amministrazione li porterà a termine spero ci invitino per le inaugurazioni. Sicuramente torneremo a Nettuno da turisti”. Sono state parole commosse quelle del commissario Strati che ha parlato dell’importanza di trovare una quadra rispetto a posizioni diverse ma anche dell’importanza che ci sale al potere, protettore, per il periodo del suo mandato faccia sempre il massimo per la collettività nel tempo che ha a disposizione.

Gerardo Infantino e Bruno Strati

Un ringraziamento, poi, considerata l’occasione speciale del saluto al personale e allo staff, a tutto il personale del comune di Nettuno con cui ha collaborato, allo staff dirigenziale e anche al segretario generale dell’Ente. Un ringraziamento sentito. “Siamo stati con il fiato sul collo agli uffici, abbiamo dato loro degli obiettivi molti dei quali sono stati raggiunti, questo perché si tratta di personale competente e preparato. Un saluto speciale al Comandante della Polizia locale Antonio Arancio, sempre presente, operativo e disponibile anche oltre il suo ruolo. Quando gli è stato chiesto aiuto non ha mai mancato di dare il suo supporto”. Dopo il taglio del nastro c’è stata una passeggiate all’interno dei giardini che dovranno subire ancora qualche intervento di miglioria, tra cui l’istallazione di una area giochi attrezzata, ma che per la prima volta ha permesso a molti, compreso chi scrive, di vedere i bastioni del Forte da vicino. I giardini sono stupendi e la possibilità di entrare nell’area verde è stata per i molti presenti una vera emozione. Presenti all’inaugurazione i vertici delle forze dell’ordine locali, il comandante della Polizia Locale Antonio Arancio, l’ex sindaco Angelo Casto e gli ex assessori Daniele Mancini, Simona Sanetti e Stefano Pompozzi che, ovviamente non si sono rivolti la parola.