Home Attualità Il Sicily‐Rome American Cemetery celebra il Memorial Day 2019 Nettuno

Il Sicily‐Rome American Cemetery celebra il Memorial Day 2019 Nettuno

578
Maggio 1944 ‐ Il Generale Clark celebra il Memorial Day 1944 presso il Sicily‐Rome American Cemetery

Nettuno – Si terrà venerdì 24 maggio alle 17 la cerimonia annuale del Memorial Day presso il Sicily‐Rome American Cemetery. Si tratta di un’edizione dal significato particolare poiché è la 75esima svolta qui a Nettuno. La prima fu a maggio del 1944; il Generale Clark, a capo del V Corpo di Armata sbarcato sul nostro litorale nel gennaio precedente, interruppe le operazioni di guerra per celebrare la memoria dei militari caduti all’interno della testa di ponte dell’operazione Shingle.

Saranno presenti autorità locali, nazionali e americane, tra cui il Sindaco del Comune di Anzio, Candido De Angelis, e il Commissario Straordinario di Nettuno, Bruno Strati.

Maggio 1944 – Un gruppo di lavoratori del Sicily‐Rome American Cemetery omaggia la memoria di un caduto statunitense in
occasione del Memorial Day

“È un gran onore far parte di questa cerimonia dove i popoli degli Stati Uniti e dell’Italia si riuniscono per onorare e ricordare il sacrificio reso da questi uomini e donne nella ricerca della pace”, dice Melanie Resto, la direttrice del Sicily‐Rome American Cemetery.

Parteciperanno 3 bande musicali, tra cui una composta esclusivamente da cornamuse, e la Corale Città di Nettuno. Per l’occasione sarà disponibile un’area di parcheggio esterna, di fronte al cimitero comunale di Nettuno. L’evento, patrocinato dai Comuni di Nettuno e Anzio e realizzato in collaborazione con l’Ambasciata Americana a Roma, è aperta al pubblico e ai giornalisti.

Il Sicily‐Rome American Cemetery raccoglie e onora le spoglie di 7858 soldati, aviatori, marinai e civili americani che hanno perso la vita durante la Seconda Guerra Mondiale in Italia. Altri 3095 sono ricordati sul Muro dei Dispersi. Stabilito il 24 gennaio 1944 dalle truppe americane come cimitero temporaneo e trasformato in permanente nel 1956, è uno dei 26 cimiteri gestiti dall’American Battle Monuments Commission, agenzia governativa americana.