Home Cultura e Spettacolo Traversata in mare aperto per 12 giorni per gli studenti del Nautico...

Traversata in mare aperto per 12 giorni per gli studenti del Nautico di Anzio

628

Imparare Navigando 2019, Mediterraneo. Gli studenti del Nautico di Anzio splendidi protagonisti, per dodici giorni, di una lunga traversata in mare aperto. Che bravi questi ragazzi che hanno portato a termine la loro impresa!

Sono le studentesse e gli studenti del secondo anno dell’Istituto “De Pinedo – Colonna”, Sezione Nautica Anzio che, all’alba dell’11 maggio, con l’arrivo nel Porto di Anzio, hanno concluso, dopo 12 giorni di navigazione, la traversata partita dal Circolo Velico Lucano di Policoro. Ad accoglierli, in Porto, l’Amministrazione Comunale di Anzio, rappresentata dall’Assessore alle Politiche Sociali, Velia Fontana, che ha portato i saluti del Sindaco, Candido De Angelis e si è complimentata, con i ragazzi ed i docenti, per la splendida impresa.

L’esclamazione “terra!”, che da sempre si associa al termine della navigazione, questi ragazzi non avrebbero mai voluto pronunciarla; avrebbero proseguito questa loro esperienza per giorni, nonostante le condizioni meteorologiche non siano state sempre favorevoli, dimostrando di essere già piccoli capitani.

Hanno navigato e imparato, proprio dal nome del progetto “IMPARARE NAVIGANDO” che il Nautico De Pinedo – Colonna sta portando avanti da tempo, per estenderlo a tutti gli istituti nautici italiani.

Sotto la supervisione, sempre attenta e premurosa dei loro comandanti, gli skipper Riccardo, Egidio, Mimmo, Matteo, Gabriele e Giuseppe e dei docenti, la professoressa Federica Incerti e i professori Tommaso Spinelli e Biagio Brandi, hanno provato l’emozione di stare al timone, spesso anche di notte; hanno tenuto lezioni di carteggio e arte marinaresca, oltre ad aver provato la viva sensazione di issare le vele al vento…

Non si è trattato solo di lezioni sull’andar per mare, ma gli studenti hanno potuto cogliere, da una prospettiva diversa, la visione delle coste e dei porti: hanno visitato musei, con l’emozionante incontro dei “Bronzi di Riace” a Reggio Calabria.

Gli equipaggi delle cinque imbarcazioni si sono sfidati anche con gare culinarie, con la preparazione di piatti tipici delle località di loro provenienza; a bordo, inoltre, ognuno ha svolto il proprio compito con serietà e dedizione.

Molti sono i momenti da ricordare di questa navigazione, alcuni hanno fatto molto riflettere i ragazzi come “l’avvistamento di una grande tartaruga marina morta e circondata da una grande quantità di rifiuti di plastica”. Grande entusiasmo, invece, quando i delfini si avvicinavano alle barche, accompagnandole per qualche miglio di navigazione.

Ora toccherà al secondo gruppo di studenti della sede di Roma ,che avrà il compito di riportare le imbarcazioni da Anzio al “Circolo Velico Lucano” di Policoro, sperimentando quella magnifica sensazione di convivenza, di lavoro e di obiettivi comuni, che solo la navigazione a vela può dare.

BUON VENTO!!!

Traversata: Policoro – Crotone – Reggio C. – Lipari – Agropoli – Procida – Anzio

Per ragioni legate alle condizioni meteo sono state saltate le tappe di Lipari e Procida

Tot allievi 46, 3 docenti , 6 skipper, 5 barche

  • Kantaros  50 piedi
  • Pegaso 50 piedi
  • Syris 50 piedi
  • Megale 50 piedi
  • Nora II 60 piedi

Nora II è un veliero costruito nei  cantieri Sangermani, interamente in legno e appartenuto allo stilista Gucci.