Home Cultura e Spettacolo L’Istituto Comprensivo Anzio 3 si aggiudica il Premio AIF “Adriano Olivetti”

L’Istituto Comprensivo Anzio 3 si aggiudica il Premio AIF “Adriano Olivetti”

L’Istituto Comprensivo Anzio 3 e il Dipartimento di Informatica dell’Università di Roma La Sapienza vincono il Premio AIF “Adriano Olivetti”

214

L’Istituto Comprensivo Anzio 3 e il Dipartimento di Informatica dell’Università di Roma La Sapienza vincono il Premio AIF “Adriano Olivetti” per il progetto “In estate si imparano le STEM”.

Sono quattro i riconoscimenti attribuiti all’Istituto Comprensivo Anzio 3 per il progetto “In estate si imparano le Stem”svolto in collaborazione con il Dipartimento di Informatica dell’Università di Roma La Sapienzae finanziato con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunitànell’ambito dell’avviso pubblico “In estate si imparano le STEM”.

Il progetto “In estate si imparano le Stem”, realizzato nel corso dell’A.S. 2017/2018, ha coinvolto 45 studenti (di scuola primaria e secondaria di primo grado), in prevalenza di genere femminile, in un percorso di robotica educativa attraverso la costruzione di robot semoventi tramite kit Lego Mindstorms/WeDoe programmati con software open source. Il progetto, oltre a contrastare gli stereotipi e pregiudizi che alimentano il gap di conoscenze tra studentesse e studenti rispetto alle materie STEM, ha consentito lo sviluppo di competenze trasversali spendibili in diversi ambiti, stimolando la curiosità di esplorare le possibilità della tecnologia, il pensiero critico e la capacità di analisi. Il percorso è stato interamente documentato in un ebook visibile al seguente link:https://goo.gl/famZoR.

I prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati nell’ambito dell’edizione 2019 del Concorso nazionale promosso dall’ Associazione Italiana Formatori “Premio AIF Adriano Olivetti”, che ha la finalità principale di diffondere buone pratiche riguardanti percorsi innovativi di apprendimento e valorizzazione delle persone e di sviluppo delle organizzazioni, identificando professionisti, enti di formazione, aziende, e pubbliche amministrazioni che abbiano ideato e realizzato progetti formativi e di valorizzazione del capitale umano e che si sono contraddistinti per i risultati di apprendimento ed evolutivi ottenuti a livello individuale, di team e organizzativi.

Nel corso dei quattro anni di attività si sono iscritti al concorso oltre 200 soggetti con 250 progetti, valutati da più di 150 giurati. Anche i riconoscimenti di questa edizione sono stati assegnati nell’ottica di far risaltare l’eccellenza per le diverse tipologie di ambito tecnico metodologico della formazione.

Oltre all’Istituto Comprensivo Anzio 3, fra le aziende e gli enti partecipanti all’edizione di quest’anno, citiamo: Arval BNP Paribas Group, Santander Consumer Bank, Alleanza Assicurazioni, Bricoman Italia, Coca Cola, Compass Gruppo Mediobanca, Conad, Datalogic, Edenred, Enel, Generali Italia, Giunti Psycometrics, Humanitas, Lego Serious Play, Magneti Marelli, Saipem, Sharp Italia, Unipolsai Assicurazioni…

La consegna dei riconoscimenti, che sono stati ritirati a nome dell’Istituto e dell’Università dal Prof. Emanuele Panizzi e dal Prof. Cesare Fregola, è avvenuta a Milano il 22 marzo nel corso di un evento di premiazione presso l’Auditorium Testori della Regione Lombardia.

Al progetto “In estate si imparano le STEM” sono stati ufficialmente assegnati i seguenti “awards”:

I Classificato Università e scuole

II Classificato Area Ricerca & Innovazione

Menzione Giovani & Futuro

Menzione Trasferibilità

Questa la motivazione della giuria per i premi assegnati al progetto: per lo sviluppo di competenze trasversali, le capacità di analisi sfruttando le potenzialità della tecnologia e il facilitamento e l’inclusione di tutti gli studenti.

L’ottenimento di nuovi finanziamenti da parte del Dipartimento delle Pari Opportunità a seguito della vincita del bando “In estate si imparano le STEM- II edizione”, ha permesso all’Istituto Comprensivo di attivare anche per il corrente anno scolastico un nuovo percorso di robotica educativa dal titolo “STEM for ALL”.