Home Cronaca Edificio pericoloso per l’incolumità, il Comune di Anzio chiude il ‘Paradiso’

Edificio pericoloso per l’incolumità, il Comune di Anzio chiude il ‘Paradiso’

Come annunciato ieri dal nostro giornale, che ha narrato la cronaca di un sopralluogo del Comune presso il paradiso sul mare, il Sindaco di Anzio Candido De Angelis

171
Il Paradiso sul mare

Come annunciato ieri dal nostro giornale, che ha narrato la cronaca di un sopralluogo del Comune presso il paradiso sul mare, il Sindaco di Anzio Candido De Angelis, a seguito delle risultanze del sopralluogo, ha emesso un’ordinanza contingibile ed urgente per incolumità e sicurezza pubblica, disponendo la chiusura ed interdizione dell’edificio Paradiso sul Mare.

“Premesso che – si legge nel documento – l’edificio in stile liberty denominato Paradiso sul Mare, risalente alla prima metà del secolo scorso, rappresenta una delle costruzioni di maggior rilievo architettonico presenti sul litorale; Considerato che l’immobile, di proprietà comunale, è parzialmente destinato a sede scolastica in particolare dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e Turistici; che da un’ispezione visiva effettuata dall’esterno dell’immobile si è rilevato un avanzato stato di degrado dei paramenti architettonici e delle facciate; che all’uopo è stato effettuato un sopralluogo tecnico avvenuto in data 29/3/2019 a cura del Responsabile dei Lavori Pubblici; Letto il verbale del sopralluogo sopracitato, prot. 17.517/2019 nel quale viene sottolineata la “sussistenza dello stato di pericolo per la pubblica incolumità, dovuto al generale stato di conservazione dell’immobile ed a problematiche che investono circoscritte porzioni dell’edificio, anche riguardanti elementi strutturali”; Visto altresì il verbale della Polizia Locale di Anzio di pari data che riscontra all’interno della struttura, la presenza di studenti e personale impegnati in attività didattiche; Considerata la sussistenza di pericolo grave ed imminente di crollo di porzioni dell’edificio fatiscente e pericolante, di cui al verbale sopra citato, compromettente anche l’utilizzo della scala ad uso pubblico adiacente all’immobile; Considerata la conseguenziale urgenza di provvedere in merito, al fine di prevenire ed eliminare il pericolo che minaccia la privata e pubblica incolumità; ORDINA, al fine della salvaguardia della privata e pubblica incolumità, la chiusura dell’edifico Paradiso sul Mare con conseguente interdizione di ogni accesso allo stesso, nonché l’interdizione dell’utilizzo della scala confinante, di uso pubblico; al fine della salvaguardia della privata e pubblica incolumità il transennamento e l’inibizione agli accessi dell’intero edificio”. La nota è stata inviata per opportuna conoscenza alla Prefettura di Roma, alla Città Metropolitana Roma Capitale – Dipartimento Edilizia Scolastica, all’Ufficio Regionale Scolastico, all’Istituto Alberghiero IPSSAR “Marco Gavio Apicio”, al Comando dei Vigili del Fuoco a Polizia, Carabinieri, Finanza e Polizia locale.