Home Cronaca Si allontana per un’immersione alla Dea Fortuna ad Anzio, soccorso in mare

Si allontana per un’immersione alla Dea Fortuna ad Anzio, soccorso in mare

Momenti di vera paura oggi, alle 12 circa sulla Riviera Mallozzi ad Anzio, a causa di un uomo, che si era allontanato in mare per delle immersioni dalla spiaggia della Dea

1930
L'ambulanza sulla Riviera Mallozzi ad Anzio

Momenti di vera paura oggi, alle 12 circa sulla Riviera Mallozzi ad Anzio, a causa di un uomo, che si era allontanato in mare per delle immersioni dalla spiaggia della Dea Fortuna e che, dopo un’ora, non si era fatto vivo. Le persone che erano con l’uomo si sono rivolte al 112. In breve sul Litorale sono intervenute un’ambulanza e una volante del Commissariato di Polizia di Anzio che ha allertato la Capitaneria di Porto per le ricerche in mare. In tantissimi si sono riuniti a riva per capire cosa stesse accadendo. A partire anche il primo soccorso di base a Nettuno che, dopo meno di un quarto d’ora di ricerche in mare ha trovato l’uomo, in difficoltà a causa delle correnti, aggrappato ad uno scoglio e stanchissimo, che ha spiegato di essere stato portato a largo e di non avere le energie per tornare a riva. Il personale di primo soccorso lo ha identificati, tratto in salvo senza conseguenze e lo ha ‘sbarcato’ in sicurezza al Porto Marina di Nettuno, dove l’unità ha la base operativa. La disavventura per l’uomo è finita bene ma, già da inizio stagione è importante ricordare a tutti la necessità di usare estrema prudenza quando si fanno immersioni e ci si allontana in mare. E’ necessario, infatti, dare sempre notizia di quando si parte e dove e restare in contatto con qualcuno per eventuali soccorsi, informarsi delle maree e delle correnti e ridurre al minimo eventuali rischi. Oggi, è finita bene.