Home Politica La Lega accoglie il Sindaco De Angelis: “Noi esempio di buongoverno”

La Lega accoglie il Sindaco De Angelis: “Noi esempio di buongoverno”

Serata evento ieri ad Anzio in occasione dell'arrivo dei vertici delle Lega nazionali per discutere di Quota 100 con l'ideatore della riforma il sottosegretario Claudio Durigon,

193
Il Sindaco con Garavaglia

Serata evento ieri ad Anzio in occasione dell’arrivo dei vertici delle Lega nazionali per discutere di Quota 100 con l’ideatore della riforma il sottosegretario Claudio Durigon, e dello Sviluppo di Anzio con il Viceministro all’Economia Massimo Garavaglia.
Ad organizzare la serata, e davvero da tanto non si vedevano ad Anzio appuntamenti politici di questo rilievo, il coordinatore cittadino della Lega Annalisa Guercio che in poco più di un mese è riuscita a tirare le fila del partito e a incassare un risultato di tutto rilievo: il passaggio del Sindaco Candido De Angelis al partito del Carroccio.

A sorpresa, per accogliere De Angelis, è intervenuta sul palco, insieme al coordinatore regionale Francesco Zicchieri, anche la Senatrice Cinzia Bonfrisco, che con il Sindaco di Anzio ha diviso i banchi del Senato all’epoca della sua elezione con il Pdl.

Annalisa Guercio, organizzatrice della serata

Sul palco, allestito dietro il Maxi schermo che per tutta la durata dell’evento ha mostrato immagini del Leader Salvini e gli impegni elettorali della Lega, sono saliti proprio la Bonfrisco, Durigon, Zicchieri, Garavaglia e De Angelis. A tirare le fila della manifestazione Annalisa Guercio, in veste di presentatrice, che dopo aver ringraziato tutti i presenti, e tutti gli eletti della Lega, dal Vicesindaco Danilo Fontana all’assessore Eugenio Ruggiero fino al presidente del consiglio comunale Giusy Piccolo, ai consiglieri, Vito Presicce, Stefania Amaducci e Aristodemo Lauri, ha voluto spendere due parole anche per gli esponenti della Lega di Nettuno, in massa presenti in sala, dal coordinatore Maurilio Leggieri al lavoro sulla campagna elettorale di Nettuno a Tiziana Ginnetti, candidata al consiglio comunale. Quindi ha passato la parola al Sindaco De Angelis, che di cose da dire ne aveva eccome.

L’ex Sindaco Bruschini, in prima fila saluta il Sindaco e Garavaglia

Il primo argomento è stata la buona Amministrazione di Anzio, ma anche il Sindaco prima di procedere ha voluto fare dei saluti. Il primo all’ex sindaco Luciano Bruschini, presente in sala, con cui si è intrattenuto a lungo prima dell’inizio del convegno, il secondo a Sandro Coppola, candidato a Sindaco di Nettuno, a cui ha fatto un in bocca al lupo e ricordato l’importanza della filiera di governo e di una stretta collaborazione. “Insieme a Nettuno – ha detto siamo la seconda città del Lazio”. Quindi ha annunciato per la fine settimana, l’accordo con le Ferrovie, con cui è già stato siglato un protocollo, per acquistare laurea de La Piccola, che costerà circa un milione di euro. “Ringrazio Annalisa che fa gli onori di casa – ha detto –  e annuncio che entriamo in possesso di 28mila metri quadri a La Piccola – ha detto – e cercheremo di farci fare uno sconto ma la cifra è più o meno quella. E’ un grande risultato. Abbiamo approvato il bilancio a dicembre che, come abbiamo sempre detto, era florido.

Bruschini, Coppola e De Angelis prima del vertice

Certo c’è una situazione debitoria da sistemare ma è e resta florido. Vogliamo far lavorare meglio l’ufficio tributi e stiamo migliorando tutti i settori abbiamo ridotto la tassa sui rifiuti e nel fine settimana inizia il servizio navetta per raggiungere l’isola pedonale che vorremmo fosse completa d’estate e nei fine settimana. Lo stiamo studiando in collaborazione con i commercianti. Siamo presenti e operativi nei quartieri, stiamo facendo le strade Sacida e Cavallo morto e con l’assessore Ranucci stiamo valutando altre aggiunte. Avverto un clima di ottimismo nei cittadini anche su certi servizi come i rifiuti e a primavera 2020 avremo il nuovo bando. Migliorano servizi e investimenti voglio dire una cosa su Nettuno: Insieme siamo la seconda città del Lazio oggi già collaboriamo su servizi come l’acqua pubblica e il sociale e i trasporti, dobbiamo trovare il modo di attuare un’economia di scala e investire su una riviera splendida, abbiamo la stazione unica appaltante in Comune come era naturale e per cui ringrazio il commissario Bruno Strati e per questo, per un futuro in Comune sono a disposizione di Coppola per lavorare insieme dal primo minuto. Posso dire che amo Nettuno, visto che davvero nessuno può avere dubbi sul fatto che ci sia alcuno più anziate di me”.

De Angelis durante il suo intervento

Quindi De Angelis si è rivolto agli ospiti: “Sono assolutamente felice onorato di ospitare qui nella mia città il Viceministro della Lega  che ho conosciuto quando ero in Senato, un Bocconiano che ha fatto carriera e sono onorato di essere suo amico. Deve tornare qui perché stasera è impegnato e lo porterò a mangiare il pesce di Anzio. E voglio dire grazie a Durigon, uno dei padri di Quota 100, anche grazie all’impegno del governo miglioreremo la città di Anzio puntando su sviluppo e lavoro”. E il buon lavoro dell’Amministrazione De Angelis è il primo criterio che ha portato a questo matrimonio, con la Lega che punta alla buona amministrazione del Paese e di ogni comune.