Home Cronaca Cede un altro pezzo del muretto al Forte Sangallo, la Poseidon transenna

Cede un altro pezzo del muretto al Forte Sangallo, la Poseidon transenna

331

Ha ceduto, per la seconda volta nel giro di qualche giorno, un pezzo del muro di recinzione del Forte Sangallo di Nettuno. Nell’immediatezza dei fatti sono intervenuti gli agenti della Polizia locale che ha chiesto l’intervento della Poseidon per transennare l’area e ridurre al minimo il pericolo per i passanti. A spiegare la situazione il Dirigente del settore Lavori pubblici Benedetto Sajeva, che tranquillizza tutti: “La situazione è sotto controllo”.
“I cedimenti – spiega – si stanno verificando nell’ambito dei lavori di bonifica e sistemazione della falesia. Il muretto non aveva fondamenti e la situazione di fragilità testimonia la necessità di un intervento immediato che, fortunatamente è già in corso. Stiamo intervenendo su una situazione di emergenza e la ditta, che sta lavorando, al termine del lavoro di consolidamento ripristinerà il tutto, ovviamente con una nuova solidità”. Ricordiamo che al momento, oltre ai lavori sulla falesia che prevedono al realizzazione di una passeggiata che passerà sotto il ponte d’ingresso, sono in corso anche i lavori di consolidamento della torretta di cemento, considerata pericolante da due anni, e a causa della quale sono stati interdetti gli accessi al mare che costeggiano il Forte. Intanto gli uffici sono al lavoro sull’antincendio e sulla realizzazione di un’uscita di emergenza un progetto tutt’altro che banale che prevede la realizzazione una scala adeguata all’importanza storica del bene. Progetto già approvato che potrebbe essere realizzato entro la prossima estate.