Home Politica Mense ad Anzio, la Russo del M5s fa accesso agli atti sulle...

Mense ad Anzio, la Russo del M5s fa accesso agli atti sulle turnazioni

"Nell'ultima commissione Scuola-mensa sono stati convocati i nuovi membri della Commissione Mensa derivanti dalle elezioni dei vari Consigli di Istituto.

355
Il consigliere del Movimento 5 stelle Mariateresa Russo
“Nell’ultima commissione Scuola-mensa sono stati convocati i nuovi membri della Commissione Mensa derivanti dalle elezioni dei vari Consigli di Istituto. Dalla discussione che si è fatta sulle criticità del servizio mensa, mi è parso di dedurre che un problema riscontrato in più plessi sia il poco personale a disposizione nei vari turni. Nonostante l’azienda garantisca la presenza di una “sporzionatrice” ogni 40 bambini, come da capitolato, sembra che comunque queste siano insufficienti”. Lo scrive in una nota stampa il consigliere comunale del Movimento 5 stelle di Anzio Mariateresa Russo.
“Per comprendere come si svolgono le varie turnazioni ho fatto richiesta di accesso agli atti per avere il quadro chiaro dei turni mensa di ogni plesso, del numero di addette alle porzioni e in quali plessi si utilizzano lavastoviglie E in quali si usa ancora il monouso.
Altra questione è il regolamento mensa. In generale è un buon regolamento. Ma ci sono delle cose che a mio avviso andrebbero cambiate. Come ad esempio la prerogativa di far parte della commissione mensa solo per i presidenti del Consiglio di Istituto o facenti parte del Consiglio. Io cercherei un modo di poter aprire anche alla possibilità di farne parte a genitori che non hanno ruoli di rappresentanza. Così come ho proposto che i genitori che facciano parte della commissione mensa abbiano un figlio che usufruisca del servizio.
Ho proposto uno sconto maggiore per le famiglie numerose…in alternativa alla parificazione del costo dei pasti dei bambini residenti con quello dei pasti dei bambini non residenti. (Proposta che mi è stata bocciata). Così come penso che si debba di tanto in tanto proporre un questionario ai genitori e agli insegnanti in cui poter rilevare criticità e l’indice di gradimento delle portate. Ottima l’idea dell’assessore di agevolare il pagamento ai bambini DSA. Così come quella della Presidente di specificare e ristabilire il giusto modo di procedere con le segnalazioni. Che devono passare per l’ufficio preposto e non Per il responsabile dell’azienda. Come sempre invito i cittadini qualora avessero non solo difficoltà da segnalare, ma anche proposte da fare in sede di commissione a non esitare nel contattarmi. Faremo di sicuro nuovi incontri sul tema scuola. E vorrei affrontare con chi vorrà partecipare la questione Palestre”.