Home Cultura e Spettacolo “Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite”, i ragazzi dell’Innocenzo XII a New York

“Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite”, i ragazzi dell’Innocenzo XII a New York

Gli studenti di Anzio protagonisti a... New York. Il Progetto “Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite” è un'opportunità unica per gli studenti più preparati

294

Gli studenti di Anzio protagonisti a… New York. Il Progetto “Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite” è un’opportunità unica per gli studenti più preparati in lingua inglese che avranno l’opportunità di sperimentare ed essere parte integrante del lavoro dei Diplomatici alle Nazioni Unite. L’Istituto, Liceo Scientifico-linguistico “Innocenzo XII”, ha infatti aderito al progetto proposto da “Italian Diplomatic Academy” (IDA), per offrire ai propri studenti un’attività valida a livello mondiale per conoscere in modo reale come agiscono i nostri rappresentanti All’Onu.

La prima fase è stata la selezione di un gruppo idoneo, risultato abbastanza numeroso da consentire alla nostra scuola di essere scelta come sede di formazione. La preparazione/formazione degli studenti è quindi iniziata il 4 dicembre 2018 e terminerà il 5 febbraio 2019 con un fitto calendario di incontri settimanali della durata di 3-4 ore con i referenti nazionali che prepareranno i ragazzi ai lavori a cui avranno l’occasione di assistere per arricchire la propria formazione e il proprio bagaglio culturale con un’esperienza che oggi è accessibile a pochi.

La preparazione è effettuata da esperti in Diplomazia e in lingua inglese. Durante gli incontri gli studenti sviluppano alcuni “topic” di interesse mondiale, evidenziando i pro e i contro di ognuno e imparando a ragionare su temi che spesso non sono nell’agenda degli adolescenti. Al termine della preparazione teorica il gruppo volerà a  New York per presentare il proprio lavoro al Palazzo delle Nazioni Unite, davanti ai veri rappresentanti dei diversi Paesi del Mondo. Il Progetto terminerà con il viaggio a New York nell’ultima settimana di febbraio. A darne notizia la referente del Progetto “Studenti Ambasciatori alle Nazioni Unite”, professoressa Anna Giulianelli.