Home Attualità Movember, l’Anzio Rugby raccoglie 230 euro per la ricerca sulle malattie maschili

Movember, l’Anzio Rugby raccoglie 230 euro per la ricerca sulle malattie maschili

“Nel rugby la vittoria passa sempre dalle mani del compagno”. Più di un semplice motto, più di un prezioso insegnamento da tramandare ai più giovani, questa frase

190

di Mirko Piersanti

“Nel rugby la vittoria passa sempre dalle mani del compagno”. Più di un semplice motto, più di un prezioso insegnamento da tramandare ai più giovani, questa frase è la vera e propria filosofia di vita che gli atleti imparano da quando hanno messo piede per la prima volta nel mondo del Rugby Anzio Club.  Una filosofia che non può però rimare circoscritta al solo campo da gioco, ma deve essere attuata anche nella vita di tutti i giorni. Lo sanno bene i ragazzi, ma soprattutto  lo sa bene tutta la società di rugby anziate che nel corso degli anni ha organizzato delle iniziative di successo dedicate alle persone che necessitano di aiuto. Una di queste è sicuramente il Movember, un vero e proprio progetto planetario di sensibilizzazione sulla ricerca delle malattie maschili. Questa iniziativa nasce dai rugbisti, e proprio nel mondo della palla ovale, trova ancora il maggior numero di proseliti. Come ogni anno il Movember si è svolto presso il negozio Cheru Barberdi Nettuno, e ancora una volta sono state tante le persone che hanno voluto aderire a questa iniziativa benefica. Tutti quanti si sono fatti tagliare la barba, ad eccezione dei baffi ( vero simbolo di questa giornata), e hanno contribuito con un’offerta libera da devolvere in beneficenza. A queste offerte si è aggiunto anche quanto è stato ottenuto dalla vendita di magliette speciali dedicate proprio al Movember. Complessivamente il Rugby Anzio Club ha donato alla Movember Foundation 200 euro, confermando ancora una volta di dare un contributo non da poco nel campo del sociale e nella ricerca scientifica. Del resto il Rugby Anzio Club non è una società qualunque, è simbolo di sport, unione, lealtà e fedeltà, per questo straordinario gruppo parla un lungo percorso fatto di risultati sportivi prestigiosi ottenuti grazie alla grinta dei propri giocatori, alla preparazione del proprio staff e all’organizzazione della dirigenza. Non è stato facile per la Rac arrivare a tutto questo, ogni anno si è dovuti affrontare delle sfide difficili, anche contro squadre più attrezzate per la vittoria finale, eppure la Rac ha dimostrato in più di un’occasione  che è il collettivo il fattore fondamentale a fare la differenza. Per la nuova edizione del Movember alla perfetta organizzazione e preparazione della Rac si è aggiunta la professionalità dello staff  del Cheru Barber di Nettuno, una vera e propria realtà nel territorio nettunese per quanto riguarda la qualità e l’ efficienza tipica di un grande negozio barber. Daniele Cherubini, Valentino Catalano, Stefano Mazzocca e Graziano Davidsono stati in ogni edizione di questa iniziativa benefica l’alleato in più che ha permesso di raggiungere risultati ancora più importanti.  “Sono sempre più soddisfatto di quello che stiamo facendo – ha affermato il titolare del Cheru Barber Daniele Cherubini– questa iniziativa è una cosa che abbiamo a cuore, sono quattro anni che collaboriamo con il Rugby Anzio Club per portarla avanti e contribuire al progresso scientifico. Fare del bene agli altri è sempre una bella cosa, quest’anno abbiamo fatto del nostro meglio anche grazie agli amici del Fantasy di Nettuno e del Coaster di Anzio. Adesso con il nuovo negozio, più grande rispetto al precedente, cercheremo il prossimo di fare sempre meglio. Vogliamo inoltre che questa iniziativa prenda sempre più piede e sarebbe bello veder partecipare molte più persone ogni anno”. Solo con la collaborazione di tutti si può arrivare lontano, per questo non è mai sbagliato dire che “la vittoria passa sempre dalle mani del compagno”.