Home Cultura e Spettacolo La Corale Città di Nettuno e il Coro giovanile di Nettuno chiudono...

La Corale Città di Nettuno e il Coro giovanile di Nettuno chiudono le Feste

La corale “Città di Nettuno” e il Coro giovanile ad essa collegato ha concluso la serie di appuntamenti natalizi che, iniziati sabato 22 dicembre presso il Santuario Madonna

135

La corale “Città di Nettuno” e il Coro giovanile ad essa collegato ha concluso la serie di appuntamenti natalizi che, iniziati sabato 22 dicembre presso il Santuario Madonna delle Grazie, è terminato domenica 6 gennaio presso la Collegiata di San Giovanni.

Nel nutrito programma della Corale ricordiamo il Concerto nell’aula  del Consiglio Comunale di Nettuno svolto il 30 dicembre. Quest’ultimo incontro con la cittadinanza non è stato soltanto un appuntamento meramente natalizio, ma anche un omaggio ai cento anni dalla fine della grande guerra 15/18. In tutti i concerti in cui la Corale “Città di Nettuno” si è esibita il coro giovanile ha contribuito in modo ormai sostanziale al rilevante e significativo successo.  L’idea  di fare esibizioni congiunte si è rivelata vincente senzaltro sotto il profilo musicale ma anche da un punto di vista scenografico. Unire persone appartenenti a generazioni diverse, vedere come la collaborazione tra individui così eterogenei possa invece determinare risultati ragguardevoli è stato un successo rilevante e apprezzato. La  “Bellezza salverà il mondo” afferma Dostoevskij  in uno dei grandi romanzi della sua maturità: l’Idiota. Bene, il vedere uniti in modo così coeso persone giovani e meno giovani e vederle intonare a cori uniti  Bianco Natale e Adiemus è stato un momento in cui la Bellezza l’ha fatta da padrona. Sono attimi, sono piccole frazioni di grazia,  ma di questo, spesso, si nutre l’animo.

Il coro giovanile con freschezza e grande impatto interpretativo ha intonato  Jingle bells di Piermont , Angeles di Robbie Williams, When you believe di Schwartz  l’Alleluia di Cohen. Il sogno del giovane Matteo Esposito, presidente della corale giovanile è ormai una realtà consolidata e stabile. Rilevanti i progressi dei solisti Paolo Giovanni Favari, Edoardo Calvi, Antonella Tesse, Cristina de Carolis, Massimilliano Iacomino e Giulio Calvi che hanno manifestato inequivocabili capacità. E’ certo che la corale giovanile avrà un ruolo sempre più rilevante e ragguardevole all’interno della  “Corale città de Nettuno”. E’ la sua linfa vitale.   Il coro giovanile, a conferma delle sue ormai consolidate capacità, il 28 dicembre si è esibito autonomamente e con successo a Velletri in piazza Cairoli invitato dall’assessore Alessandro Priori.

Il gruppo “Corale città di Nettuno”, cimentatosi con brani del repertorio natalizio e non  ha ricevuto , come spesso avviene, apprezzamenti unanimi e ha in tutte le occasioni in cui si è esibito mostrato un notevole affiatamento e una professionalità davvero apprezzabile. Impossibile non menzionare le esecuzioni dei solisti Vittoria Mastracco, Alejandro Avila, Roberto Maddaloni e Giorgia Tirocchi non solo capaci di interpretazioni musicalmente corrette ma in grado di coinvolgere il pubblico anche sotto l’aspetto teatrale.

La qualità dell’Ensemble Laboratorio Musicale formato da Mattia Geracitano al Violoncello, Francesco De Felice al Flauto e Rodolfo Avila al Violino è da tempo una realtà indiscussa. Gli strumenti nella loro specificità sono utilizzati dai singoli in modo esperto e specialistico e nell’insieme determinano un risultato che anche i profani riescono a capire essere di notevole spessore. Tant’è che il pubblico  presente il più delle volte dimostra il suo apprezzamento con applausi ripetuti e convinti. L’essere riusciti  determinare un successo,  che si può definire a “tutto tondo” in quanto completo in ogni suo aspetto,  ha molti protagonisti e ognuno nella sua tipicità ha contribuito a rendere l’obiettivo raggiungibile.  Molti sarebbero i nomi da menzionare ma concordemente tra tutti spicca il nome della M°   Eun Jung Park.

Il suo sguardo attento, il suo impegno costante, il suo modo di operare dolce e deciso sono stati la cifra distintiva che ha modificato in modo sostanziale la natura della “Corale città di Nettuno”. L’atteggiamento nell’affrontare gli appuntamenti che ora risulta tranquillo e professionale lo si deve alla sua pacatezza, alla sua pazienza, alla sua  innata gentilezza. I componenti della Corale giovanile e della corale città di Nettuno sono, sotto la sua direzione, aumentati notevolmente di numero ma soprattutto hanno acquisito maggior consapevolezza delle loro potenzialità che vengono espresse al meglio e con maggior contezza. In ogni occasione in cui la “Corale  città di Nettuno” e la corale giovanile si sono esibite Annalisa De Vito ha presentato con la consueta competenza i vari appuntamenti fornendo un prezioso supporto per la riuscita degli eventi.