Home Attualità Oltre 100 i commercianti alla cena del Kinsale: uniti per il Natale...

Oltre 100 i commercianti alla cena del Kinsale: uniti per il Natale a Nettuno

Sono oltre 100 i commercianti che hanno preso parte alla cena organizzata al Kinsale per sostenere il Natale a Nettuno

482

Sono oltre 100 i commercianti che hanno prenotato i biglietti e si sono presentati alla cena organizzata presso il Kinsale Irish pub di Nettuno per finanziare il Natale di Nettuno i cui fondi sono stati ridotti per garantire interventi di decoro urbano. Ad accogliere tutti il padrone di casa e vicepresidente della Proloco Forte Sangallo Alessandro Bernardi che per una sera ha gustato insieme agli altri le specialità a base di pesce cucinate dai ristoratori di Nettuno che si sono messi a disposizione per fare rete. Ad inizio serata a prendere la parola Paola De Franceschi che, con molta emozione ha spiegato l’obiettIvo della serata. “siamo qui – ha detto – perché i fondi per il Natale sono pochi e ci vogliamo impegnare tutti insieme per fare comune qualcosa di bello”. Quindi ha passato la parola al Presidente della Proloco Sangallo Mario Lomartire. “Sarà un bel Natale – ha detto – siamo arrivati ad un punto di non ritorno nel lavoro portato avanti negli ultimi quattro anni. I cittadini e i commercianti ci sono finalmente vicini perché è stato compreso l’impegno e la voglia di fare. Grazie a tutti per essere qui e per portare avanti Nettuno sempre”. A chiudere i saluti Alessandro Bernardi. “Grazie a tutti quanti – ha esordito – insieme stiamo dimostrando di voler partecipare e voler fare. Quest’anno forse non cambieremo il volto di Nettuno ma cambieremo il volto dei commercianti di Nettuno. Aggregare è una scelta vincente per tutti. E la voglia di partire c’è, è qui davanti a me grazie a chi da la quota per le feste e a chi si impegna qui in cucina. Grazie a tutti e buona cena“. E la cena buona lo è stata davvero così come i vini offerti dalle cantine Bacco e Divina provvidenza. Ad intrattenere i presenti un ottimo duo musicale che ha proposto un apprezzato repertorio dedicato a Lucio Battisti. Bravissimi.